Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 15 - 28 set 2011
ISSN 2037-4801

Libreria

Mercalli prevede brutto tempo

Mercalli prevede brutto tempo

La crisi finanziaria ed economica sta ampliando il fronte critico verso la società ‘dei consumi' e la richiesta di modificare il modello di sviluppo prevalente, in Occidente e a livello globale. Spesso, tale posizione si sposa con quella di chi solleva l'allarme per il cambiamento climatico in corso, imputandone la responsabilità all'impatto antropico e richiedendo, anche qui, una drastica riduzione dei sistemi e delle attività fonte di inquinamento.

In questa linea si pone ‘Prepariamoci' di Luca Mercalli, meteorologo noto al grande pubblico quale esperto di ‘Che tempo che fa', il programma di Fabio Fazio. Un ruolo in cui lo stesso autore ricorda di essersi beccato un'etichetta di "invasato" dal critico Aldo Grasso. Mercalli replica però di prendere semplicemente atto di dati e previsioni fornite dalla comunità scientifica e anche da taluni economisti e studiosi quali Serge Latouche e il filosofo Hans Jonas...

È chi non vuol prendere atto della catastrofe imminente a nascondere la testa sotto la sabbia, controbatte insomma Mercalli secondo cui, a un osservatore extraterrestre, gli umani parrebbero una famiglia intenta a guardare la tv che chiede di non essere disturbata mentre la sua casa sta crollando. Ma cosa fare, invece, una volta presi per buoni i dati sui rischi di apocalisse ambientale e sociale?

Le ricette proposte da Mercalli vanno da richieste di francamente difficile concretizzazione - "abolire il pil", "trasformare in cose più utili" gli armamenti, "eleggere rappresentanti politici giovani e preparati", "viaggiare solo quando indispensabile" - a una serie di indicazioni solo apparentemente minute che invece costituiscono la parte più utile e interessante del libro. La testimonianza diretta dell'autore, delle sue scelte esistenziali, appare infatti convincente soprattutto nell'ottica, che egli si prefigge sin dal titolo, di ipotizzare un futuro con "meno" beni materiali, risorse, energia e ricchezza, ma con "forse più felicità".

È la scoperta della sobrietà, persino dell'autarchia, che Mercalli recupera, ovviamente depurata "della deplorevole impronta ideologica e bellica" fascista. Tra i suggerimenti, quello di assumere piena coscienza del proprio ruolo di consumatori, per esempio riflettendo sulla nostra impronta ecologica (la differenza tra suolo disponibile e ‘consumato'), di calcolare i kilowattore dei propri elettrodomestici e i rapporti costi-benefici della nostra automobile, di dedicarsi alla coltivazione di un orto domestico, che l'autore descrive come un'esperienza gratificante da più punti di vista.

Marco Ferrazzoli

titolo: Prepariamoci
categoria: Saggi
autore/i: Mercalli Luca
editore: Chiarelettere
pagine: 205
prezzo: € 14.00