Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 18 - 29 set 2021
ISSN 2037-4801

Recensioni a cura di Patrizio Mignano

Storie di epidemie
Saggi

Storie di epidemie

Il volume “Le mie epidemie” (Scienza express), scritto con la giornalista Eva Benelli da Donato Greco, epidemiologo, già direttore generale della prevenzione al ministero della Salute, parte da un aneddoto significativo. L'autore nel pomeriggio del 27 agosto 1973, da soldato semplice al Car di Orvieto - già specializzato in malattie infettive e assistente di ruolo nell'ospedale per infetti al Cotugno di Napoli - ascolta alla radio di casi mortali di gastroenterite acuta nell'ospedale Maresca di Torre del Greco. È lo scoppio dell'epidemia da colera. Il giovane medico non ci pensa due volte, chiede una licenza e il 28 agosto parte per Napoli.

“Mi procuro un po' di gettoni del telefono e chiamo il primario Michele Castaldo in ospedale: è molto preoccupato, parla di una gravissima forma di gastroenterite, sono forse una dozzina di casi, tutti adulti, almeno due anziani morti. Mi presento al capitano e gli chiedo una licenza di due giorni per motivi personali. È titubante: non si concedono licenze ai soldati semplici prima della fine dell'addestramento Car. Gli spiego tutto. Ha letto la notizia sui giornali, mi firma la licenza”. Appena arrivato a Napoli, il giovane Greco va al Cotugno senza neppure passare per casa, perché vuole capire cosa sta succedendo. Dopo mezz'ora dal suo ingresso, arriva l'esercito e l'ospedale chiude, nessuno può più uscire dal cordone sanitario. “Sono le 15, entro in ospedale in divisa e con lo zainetto militare: vado subito a cercare Michele. Lo trovo in grande allarme: sono arrivate due ambulanze da Torre del Greco con altri pazienti in gravi condizioni, li ha sistemati in stanze singole. Ne sono in arrivo altri, non solo da Torre, ma anche da Minturno: la radio ha parlato di sette morti”.

A partire da quest'episodio l'autore analizza nel libro, attraverso un percorso autobiografico, tutte le epidemie di cui si è occupato nel corso della sua vita professionale: i focolai di tubercolosi, lo scoppio di H1N1, la tragedia di Ebola, i danni dell'epatite e molte altre storie, in un viaggio geografico e storico attraverso le malattie che hanno investito l'Italia e il mondo negli ultimi cinquant'anni. Ogni capitolo ne racconta una vissuta sul campo e spiega come si affronta una minaccia epidemica, la natura degli agenti patogeni, gli strumenti per convivere con virus e batteri o per sconfiggerli.

Il libro propone anche la storia degli errori, della mancanza di prospettiva e dei condizionamenti, ideologici, politici, organizzativi che hanno influenzato nei decenni le strategie della politica sanitaria che, nel mondo, cerca di governare il processo per il controllo delle malattie.

Patrizio Mignano

titolo: Le mie epidemie
categoria: Saggi
autore/i: Greco Donato, Benelli Eva
editore: Scienza Express
pagine: 320
prezzo: € 21.00