Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 7 - 7 apr 2021
ISSN 2037-4801

Recensioni

Direzioni concrete e urgenti per la sostenibilità
Specialistica

Direzioni concrete e urgenti per la sostenibilità

Il libro “Agri-food and Forestry Sectors for Sustainable Development” individua e illustra una serie di pratiche, metodi e tecnologie avanzate ma già disponibili, in grado di contribuire in modo concreto al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite al 2030, nei settori agroalimentare e forestale. Concentrandosi sul nesso ecosistemi-risorse-clima-cibo-salute, il volume offre un portafoglio di linee guida e soluzioni, economicamente e ambientalmente sostenibili, che possono in breve tempo contribuire a miglioramenti misurabili nelle aree della gestione ambientale, della sicurezza alimentare, della crescita economica, della coesione sociale e della salute umana dal livello locale alla scala globale.

Il Pianeta sta infatti raggiungendo diversi limiti allo stesso tempo, tra cui quelli relativi alla disponibilità di energia e risorse minerali e idriche e alla capacità di carico degli ecosistemi globali, traducendosi tra l'altro nella contrazione della globalizzazione e del commercio, in stagnazione e recessione economica e minore capacità di affrontare le emergenze naturali e provocate dall'uomo, comprese pandemie, eventi meteorologici e climatici estremi e conflitti internazionali. La crisi pandemica Covid-19, la sua gestione e le sue conseguenze economiche sproporzionate, hanno ulteriormente evidenziato una preoccupante debolezza sistemica. In questo quadro, considerando che il fattore tempo è estremamente critico, c'è grande bisogno di soluzioni e direzioni disponibili oggi, e applicabili in tempi brevi.

Le aree di intervento considerate nello studio includono la gestione delle risorse forestali globali, con specifico riferimento alle grandi foreste naturali per la protezione e regolazione del clima, e delle risorse forestali locali per la conservazione della biodiversità e la promozione diretta della salute umana, il riutilizzo delle acque reflue per l'irrigazione, la protezione sostenibile delle colture e delle piante, le strategie di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e metodi di trasformazione più efficienti e sicuri per il cibo e gli scarti agro-alimentari. La salvaguardia delle grandi foreste naturali rappresenta un punto di partenza imprescindibile. Recenti ricerche attribuiscono alle foreste naturali globali servizi ecosistemici immensi e precedentemente sottovalutati per quanto riguarda il contenimento di pericolose minacce zoonotiche, la stabilità climatica (sequestro del carbonio e, forse ancora più importante, dinamiche climatiche globali e distribuzione delle precipitazioni), così come - insieme alle foreste locali - il sostegno diretto alla salute umana. Importanti studi indicano che solo uno sforzo urgente, collettivo e senza precedenti, volto a invertire l'attuale percorso di deforestazione e degrado forestale, potrebbe impedire un sostanziale collasso della civiltà umana.

L'agricoltura può svolgere un ruolo decisivo nella transizione auspicata, a condizione che sia rapidamente attuato un cambiamento importante negli stili alimentari, passando dal consumo di cibi di origine animale a quelli vegetali biologici e più sani, volto a ridurre le emissioni di gas a effetto serra, il consumo di acqua dolce e risorse, e consentendo di riservare estensioni di terreno sempre più grandi all'espansione naturale delle foreste. Consentire un tale cambiamento nella dieta implica l'innovazione scientifica e tecnologica sul lato dell'agricoltura (protezione sostenibile delle colture, agricoltura biologica efficiente e conservazione dell'acqua), nonché nella trasformazione del cibo e nel contenimento e recupero degli scarti alimentari. Soluzioni economicamente sostenibili e immediatamente praticabili sono proposte in questo libro per tutti questi campi.

Il volume è destinato principalmente ad accademici, professionisti e responsabili politici. Il pubblico professionale, comprese le imprese nei settori della silvicoltura, dell'agricoltura, della trasformazione agro-alimentare, della gestione dei rifiuti e della sanità trarrà vantaggio dalla base di conoscenza aggiornata relativa alle innovazioni nelle rispettive pratiche, metodi e tecnologie, compresa la loro fattibilità, convenienza e redditività. I responsabili politici troveranno utile la revisione completa di queste innovazioni che potranno essere strategicamente promosse e implementate nel prossimo decennio, con l'obiettivo di raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

U. S.

titolo: Agri-food and Forestry Sectors for Sustainable Development
categoria: Specialistica
autore/i: Zabini Federica, Meneguzzo Francesco
editore: Springer International Publishing
pagine: 120