Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 13 - 1 lug 2020
ISSN 2037-4801

Recensioni

Media studies ieri, oggi e domani
Saggi

Media studies ieri, oggi e domani

“Negli ultimi anni, gli studi sulla comunicazione e, in particolare, gli approcci sociologici agli ecosistemi comunicativi sono profondamente mutati. Non solo perché sono cambiate in maniera rapidissima le logiche, le tecnologie, i meccanismi di distribuzione e gli stili di consumo culturali e comunicativi, ma anche perché la ricerca ha avviato una profonda riflessione sui metodi e sugli oggetti di studio nonché un'ormai inevitabile rivisitazione di teorie classiche accanto all'applicazione di approcci teorici nuovi”. Si apre così il manuale “Sociologia dei media” dello studioso, politico e sociologo Michele Sorice.

Il successo di Internet, del digitale, delle piattaforme social ha indotto un'importante trasformazione della sfera pubblica, la diffusione di importanti innovazioni: l'opera di Sorice risponde all'esigenza di rivisitare, verificare e vivificare le prospettive teoriche “classiche”, ritenute inadatte a interpretare e descrivere la trasformazione in atto del XXI secolo. “Ora è il tempo di seguire nuove tracce, affrontare la trasformazione senza lasciarsi travolgere dalle mode accademiche, riconoscere il cambiamento pure là dove siamo stati costretti a ripensare teorie e strumenti, adottare metodi ibridi e approcci non conformisti”.

La ricerca accademica rispetto alle nuove forme di innovazione tecnologica nella comunicazione, nel secondo decennio del XXI secolo non ha però prodotto solo la riemersione della cosiddetta “sociologia critica”, ma ha soprattutto visto l'affermazione di tematiche globali come la manipolazione dell'informazione e dunque il relativo controllo, legate all'incremento di social media, algoritmi, piattaforme di consultazione per i cittadini, alla nascita di strumenti automatici come i bots e alla diffusione di pratiche come l'hate speech.

Articolato in cinque capitoli, il manuale di Sorice segue nel contempo una prospettiva di sviluppo storico e una ripartizione per paradigmi. Comincia da un'analisi delle parole chiave degli studi sulla comunicazione tradizionale come trasmissione e dialogo, fino ad arrivare all'affermazione di nuove direttrici nello studio dei media e della società e al possibile web 3.0. Cerca di mettere in evidenza le interconnessioni oggi esistenti fra i sistemi dei media, economico-politico e sociale, così come le disuguaglianze presenti all'interno dell'ecosistema comunicativo fra “proprietari” delle piattaforme e utenti. Espressioni come echo-chambers, post-truth, filter bubbles sono ormai pienamente entrate nel dibattito pubblico e il cambiamento di paradigma sta proprio nella riscoperta dell'approccio critico agli studi sui media e sulla comunicazione. “Ed è in questo rinnovato paradigma che è maturata l'idea di un nuovo manuale che, senza rinunciare alla presentazione delle consolidate teorie della comunicazione, riuscisse a dare conto – in un quadro critico – delle trasformazioni dell'ecosistema comunicativo”.

Naomi Di Roberto

titolo: Sociologia dei media
categoria: Saggi
autore/i: Sorice Michele
editore: Carocci
pagine: 260
prezzo: € 25.00