Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 15 set 2010
ISSN 2037-4801

Libreria

Le stanze d'amore di Ruffilli

Le stanze d'amore di Ruffilli

Paolo Ruffilli abbandona temporaneamente i panni del poeta per indossare quelli del narratore, mantenendo però chiara la propria impronta stilistica. Una scelta coraggiosa: i racconti raccolti in ‘Un'altra vita' sono infatti delle vere e proprie ‘stanze' in senso rinascimentale, sia per l'oggetto - tutte le storie trattano rigorosamente d'amore - sia soprattutto per la costruzione inflessibile, geometrica.

Il libro si compone infatti di venti brani, divisi in quattro stagioni, dove ciascuno dei cinque racconti si struttura a sua volta in otto brevi capitoli. La chiave di volta sta poi nella dedica finale a un'autore del quale, con leggerezza, Ruffilli richiama lo stile.

Non siamo nel campo degli esercizi queneauiani, piuttosto ci troviamo di fronte a delicati omaggi resi da un appassionato uomo di lettere, realizzati con una disciplina ferrea, tacitando il proprio ego narrativo e rifuggendo da improvvisazioni e spontaneismi (spesso spacciati per presunte espressioni di genio) di cui la narrativa contemporanea è fin troppo ricca.

Ruffilli fa anzi una scelta opposta: ha preferito lavorare soprattutto in ‘togliere', salvo l'aggiunta di alcuni piccoli particolari, di dettagli che impreziosiscono e corredano il testo (come l'uso ripetuto degli anacoluti) salvandolo dal rischio del minimalismo. I lettori dipendenti da scoopismo, in cerca dell'incessante incedere degli imprevisti, potrebbero forse rimanere delusi. Ma quanti ancora amano la buona scrittura non mancheranno di apprezzare questa equilibrata prova d'autore.

Marco Ferrazzoli

titolo: Un'altra vita
categoria: Narrativa
autore/i: Ruffilli Paolo
editore: Fazi
pagine: 206
prezzo: € 18.50