Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza

Archivio

N. 6 - 5 giu 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca a cura di Marina Landolfi

Cercasi inviato speciale per l'Antartide
Opportunità

Cercasi inviato speciale per l'Antartide

Altro   dal: al: 30/06/2019

Aperta la call per la partecipazione di un giornalista (e un operatore, a discrezione della testata) alla XXXV Spedizione italiana bandita dal Programma nazionale di ricerche in Antartide (Pnra), per la realizzazione di video sulle attività degli Osservatori scientifici presenti sul plateau antartico presso la Stazione italo-francese Concordia e più in generale sulle attività logistiche e scientifiche, per il periodo ottobre 2019-febbraio 2020. Il bando è finanziato dal ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca (Miur), con il coordinamento scientifico del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), e l' organizzazione logistica dell'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) e ha lo scopo di dare la massima diffusione alle attività di ricerca scientifica italiana in Antartide. Le candidature devono essere inviate tramite e-mail all'indirizzo bando-media.pnra@cnr.it entro il 30 giugno 2019, assieme a un piano editoriale con tutti gli spazi media che il giornalista si impegna ad assicurare.

Una commissione Cnr-Enea, costituita dai responsabili della comunicazione e delle attività tecnico-scientifiche antartiche, valuterà e selezionerà le domande in base a vari requisiti, tra cui: la copertura giornalistica prevista dal piano editoriale presentato dai candidati, l'autorevolezza delle testate (con priorità a reti televisive) e degli spazi media coperti, la realizzazione di servizi mirati a varie tipologie di mezzi (tv, radio, carta stampata, siti internet, social network, ecc.), l'uso di nuove tecnologie come i droni. Il giornalista selezionato sarà impegnato indicativamente a partire dall'8 novembre 2019, per un periodo massimo di 15 giorni, esclusi i viaggi da/per l'Italia. Una commissione medica ne valuterà lo stato di salute, viste le condizioni estreme che si possono verificare in Antartide. Tale idoneità sanitaria è a carico del candidato, assieme all'assicurazione medica, al viaggio a/r dalla Tasmania o Nuova Zelanda e al soggiorno in attesa di raggiungere il continente antartico. Il materiale prodotto dovrà essere a disposizione del Pnra per gli usi istituzionali e fornito secondo le modalità indicate da Enea e Cnr.

Informazioni:

http://www.enea.it/it/opportunita/inoltre-vi-segnaliamo/call-per-la-partecipazione-di-giornalisti-alla-xxxv-spedizione-italiana-in-antartide/call-per-la-partecipazione-di-giornalisti-alla-xxxv-spedizione-italiana-in-antartide