Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza

N. 2 - 6 feb 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca a cura di Marina Landolfi

Italia-India: partono i progetti di ricerca industriale
Opportunità

Italia-India: partono i progetti di ricerca industriale

Altro   dal: al: 28/06/2019

Al via il bando per la presentazione di progetti di ricerca industriale congiunta nell'ambito delle attività di cooperazione scientifica tra Italia e India per il periodo 2019-2021, promosso dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (Maeci) e dal Dipartimento di scienza e tecnologia del Ministero della scienza e della tecnologia del governo indiano. Le aree per le quali è possibile presentare le proposte sono: produzione e materiali avanzati; aerospaziale; tecnologie pulite (energie rinnovabili, acqua, ambiente); Internet delle cose (mobilità intelligente, città intelligenti, produzione intelligente, agricoltura di precisione) e tecnologie per i beni culturali.

I progetti possono giungere da istituzioni accademiche, ospedali di ricerca e altri istituti di ricerca con sede e attività in India e, per il partner italiano, da aziende che svolgono attività di ricerca e sviluppo anche in collaborazione con un ente o centro di ricerca. La durata deve essere compresa tra i 18 e i 24 mesi; l'inizio è previsto per gennaio 2020. In Italia, ogni progetto potrà ricevere un finanziamento massimo di 200.000 euro. In un primo momento i contributi saranno valutati separatamente da ciascun ministero; tra i criteri di valutazione, la conformità degli argomenti, la qualificazione e il merito scientifico. Successivamente i progetti verranno selezionati dal sottocomitato congiunto dei due ministeri per l'ammissibilità al contributo finanziario; i risultati della selezione sono previsti entro il 31 ottobre 2019.

Le proposte, redatte in inglese, devono essere inviate seguendo le indicazioni del bando, scaricabile dal sito, e spedite entro le 12.00 del 28 giugno 2019, tramite posta certificata, all'indirizzo dgsp09.pec@cert.esteri.it.

Informazioni:

https://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica/avvisiincaricobandi.html?id=1828