Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza

N. 9 - 4 set 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca a cura di Marina Landolfi

Assegni di ricerca per il Senegal
Opportunità

Assegni di ricerca per il Senegal

Altro   dal: al: 13/09/2019

C'è tempo fino al 13 settembre per partecipare alle selezioni indette dall'Istituto di bioeconomia (Ibe) del Cnr, sede di Firenze, per il conferimento di due Assegni di ricerca professionalizzanti per lo svolgimento di attività nell'area scientifica Scienze agrarie, agroalimentari e veterinarie, entrambi realizzati in collaborazione tra il Cnr-Ibe e l'Istituto senegalese di ricerche agricole (Isra). Un assegno è rivolto alla ricerca su sicurezza alimentare e sistemi agricoli delle regioni tropicali, con riferimento alla conservazione e valorizzazione della agro-biodiversità attraverso il trasferimento di tecnologie sostenibili (progetto Ppatrd – Senegal plus) dal titolo "Rafforzamento della filiera risicola in Casamance (Senegal) attraverso la realizzazione di attività di ricerca e trasferimento tecnologico volte a migliorare la sostenibilità ambientale e socio-economica della coltura di riso pluviale presso le comunità beneficiarie delle regioni di Sedhiou e Kolda"; l'altro, dal titolo "Rafforzamento della comunicazione funzionale alle attività di ricerca e trasferimento tecnologico volte a migliorare la sostenibilità ambientale e socio-economica della coltura di riso pluviale presso le comunità beneficiarie delle regioni di Sedhiou e Kolda e delle colture orticole nel Bacino delle Arachidi (Regioni di Thies, Diourbel e Fatick)", si occupa di ricerca su metodi e prodotti per la comunicazione su sicurezza alimentare e sistemi agricoli dell'Africa occidentale, con riferimento ai prodotti per il trasferimento di tecnologie e per valorizzarne i risultati ottenuti.

Possono partecipare alle selezioni i laureati in Scienze agrarie, Scienze agrarie tropicali, Scienze della comunicazione e Scienze politiche e chi ha conseguito all'estero un titolo equivalente; per i candidati stranieri è richiesta una buona conoscenza della lingua italiana. Le domande vanno presentate entro il 13 settembre 2019 compilando il modulo, scaricabile dal sito, e inviandolo tramite Posta elettronica certificata (Pec) all'indirizzo protocollo.ibe@pec.cnr.it, assieme alla documentazione richiesta dal bando e ponendo nell'oggetto il riferimento ADR 2.2019.IBE.FI per la prima selezione e ADR 3.2019.IBE.FI per la seconda.

Costituiscono titoli preferenziali per la prima selezione la conoscenza dei sistemi risicoli, l'esperienza nel settore sementiero e la conoscenza della lingua inglese, mentre per il secondo bando la conoscenza dei sistemi agricoli tropicali, l'esperienza nelle metodologie di comunicazione finalizzate al trasferimento tecnologico e la conoscenza della lingua inglese. La durata degli assegni di ricerca è di un anno, prorogabile fino a un massimo di sei. L'importo annuale è di 19.367 euro, al netto degli oneri a carico del Cnr. Le attività possono prevedere missioni nelle zone interessate dal progetto anche superiori ai due mesi. Una giuria valuterà e selezionerà le candidature formando una graduatoria finale di merito, che verrà approvata dal direttore del Cnr-Ibe e pubblicata sul sito.

Informazioni:

www.urp.cnr.it