Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 5 MAG 2021
ISSN 2037-4801

Napoleone, ambiguo gigante

Duecento anni fa moriva uno dei più grandi personaggi della storia, gli dedichiamo questo numero dell'Almanacco della Scienza per riflettere su molti aspetti, in primis la difficoltà di giudicare personaggi così distanti nel tempo, poi l'ambiguità politica del "bonapartismo" e il legame tra visione imperiale e archivistica. Ma anche altri temi che vanno dall'egittologia al cibo in scatola, dal legame con le isole ai disturbi di stomaco

di Marco Ferrazzoli

Cibi in scatola? Occhio all'etichetta

Agroalimentare: A dare avvio al loro utilizzo è stato Napoleone, che bandì un concorso, mettendo in palio un premio in denaro per chi avesse ideato un sistema di conservazione utile a portare gli alimenti nelle campagne militari senza che si deteriorassero. Ancora oggi ne facciamo uso, offrono molti vantaggi ma con attenzione, come spiegano Rosa Siciliano e Virginia Carbone dell'Istituto di scienze dell'alimentazione del Cnr

di Rita Bugliosi

Il sogno di un archivio universale

Cultura: Per Napoleone gli archivi costituivano una forma di controllo sulle fonti per la scrittura di una nuova storia dell'Europa riunificata sotto l'impero. Ma anche una sorta di sorveglianza sulla memoria dei popoli e delle identità nazionali, spiega Maurizio Gentilini del Dipartimento di scienze umane e sociali e patrimonio culturale

di Maurizio Gentilini

Augias: tv verità e verità della scienza

Giornalista, scrittore, autore e conduttore televisivo, Corrado Augias è autore di programmi come "Telefono giallo" e "Quante storie". Nella ricorrenza dei duecento anni dalla morte, parliamo assieme della figura controversa di Napoleone. Ma anche dell'evoluzione della tv dagli anni '80 a oggi, della pandemia e degli atteggiamenti controversi che suscitano le scoperte scientifiche

di Alessia Cosseddu

Un Napoleone insolito

Ragazzi: Mentre è in esilio a Sant'Elena, Bonaparte incontra i signori Balcome e i loro quattro figli; tra questi c'è Betsy, una bambina vivace e curiosa che stringe amicizia con l'imperatore e lo spinge a raccontarle la sua vita. Il romanzo “Il giovane Napoleone” (Gallucci) di Ernesto Ferrero svela il lato umano e sensibile del generale

di Maria Adelaide Ranchino

L'ultima isola

Narrativa: Gli ultimi giorni dell'Imperatore raccontati a duecento anni dalla morte dallo storico Luigi Mascilli Migliorini. Una narrazione a cui "partecipa" lo stesso Napoleone, scrivendone e riscrivendone le tappe più luminose, grazie alla ricchissima produzione di racconti dei suoi ultimi mesi di vita

di U. S.

Le sorti dell'uom fatale

Saggi: Nel volume “Ei fu”, Vittorio Criscuolo fornisce un ritratto dell'Imperatore partendo dall'esilio nell'isola di Sant'Elena e dal suo declino, che segna però anche l'inizio della mitizzazione napoleonica

di Beatrice Martini

Un hub per la divulgazione scientifica

L'Almanacco inaugura una nuova rubrica, frutto della media partnership con il Premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi e della creazione da parte di questo di HuB Divulgazione, uno spazio che raccoglie organizzazioni che si occupano di divulgazione scientifica e che mirano a suscitare nel pubblico interesse verso questi argomenti. Ogni numero presenterà tre di queste strutture; si parte da BioPills, Meet Science e Missione Scienza

di R. B.

Un imperatore isolato

Ambiente: Da imperatore di Francia a sovrano dell'Elba. Furono solo dieci i mesi di esilio nell'isola, ma a Napoleone bastarono per modernizzarla. Ne parliamo con Francesco Petracchini, direttore dell'Istituto sull'inquinamento atmosferico e promotore, con Legambiente, dell'Osservatorio isole sostenibili

di Anna Capasso

Ieri vanto, oggi vergogna

Cultura: Nel bicentenario della morte, anche la figura napoleonica è finita nel mirino della “cancel culture”, che sta portando a boicottare la commemorazione di grandi personaggi storici, non più graditi per alcuni aspetti politicamente scorretti. Ne abbiamo parlato con Alberto Guasco, contemporaneista dell'Istituto di storia dell'Europa mediterranea del Cnr

di Edward Bartolucci

Bonaparte in mostra nella Capitale

Appuntamenti: L'esposizione "Napoleone e il mito di Roma", aperta fino al prossimo 30 maggio ai Mercati traianei-Museo dei Fori imperiali, ripercorre il rapporto con il mondo classico, visto come costante fonte di ispirazione anche per motivi propagandistici. Oltre cento le opere esposte, provenienti da collezioni italiane e straniere

di Luisa De Biagi

Mani "umane" per i nuovi robot

Università ed Enti: Giuseppe Averta, dottorato in Robotica e automazione nel Dipartimento di ingegneria dell'informazione dell'Università di Pisa, 28enne di Serra San Bruno (Vv) è il vincitore del “Georges Giralt PhD Award” per la migliore tesi europea

di Roberto Messina