Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza

Archivio

N. 17 - 23 SET 2020
ISSN 2037-4801

Buon compleanno allo Stato italiano

Il 20 settembre è stato il 150simo della presa di Porta Pia, ma la memoria risorgimentale nel nostro Paese non è particolarmente vivida. In qualche modo, è come se avessimo sposato una visione “ecclesiale” dell'impegno pubblico, la mancanza di “laicità” - intesa come pragmatismo, oggettività, equilibrio, realismo - caratterizza anche ambiti solo apparentemente distanti dalle questioni storiografiche. Si pensi a come le misure di sicurezza per la prevenzione e protezione dal Covid-19 si siano trasformate in un "casus belli", nel fulcro di una guerra ideologica

di M. F.

La questione romana

Cultura: Il 150° anniversario della “breccia di Porta Pia” fa memoria dell'entrata a Roma - il 20 settembre 1870 - dei bersaglieri piemontesi che occuparono la città, destinata a diventare capitale del Regno d'Italia. Un evento cardine per la storia risorgimentale e per il complesso processo unitario nazionale che, a livello politico e diplomatico, decretò anche il tramonto del potere temporale della Chiesa cattolica e dei papi, nonché l'apertura di un lungo conflitto tra la Santa Sede e lo Stato italiano. A chiudere la frattura furono i Patti lateranensi, sui quali riportiamo il giudizio di Alcide de Gasperi

di Maurizio Gentilini

Nella Capitale, il Cnr raddoppia

Tecnologia: Città attenta al mondo della scienza, Roma ospita numerose strutture scientifiche e università. Tra queste, due afferiscono al maggiore ente di ricerca italiano: le aree si trovano rispettivamente a Montelibretti e Tor Vergata e ospitano Istituti che operano in vari ambiti disciplinari, dalle energie rinnovabili al patrimonio culturale, dall'ingegneria del mare alla microelettronica. Ne abbiamo parlato con i loro presidenti

di Rita Bugliosi

A spasso con Augusto

Appuntamenti: In programma a Roma, fino all'8 novembre 2020, lo spettacolo multimediale sulla storia del Foro. Raccontato dalla voce di Piero Angela, che ne è anche ideatore e curatore, offrirà ai visitatori la rappresentazione della ricostruzione del luogo come si presentava nell'antichità

di Marina Landolfi

Quer pasticciaccio di via Crescenzio

Narrativa: Un affresco di Roma nell'opera di esordio di Claudio Scarpino, in cui un calzolaio di Trastevere aiuta un ispettore di Polizia a risolvere uno strano episodio che sconvolge il quartiere Prati. Lo scenario capitolino continua a ospitare gialli reali e fantasiosi, da cold case della cronaca a classici letterari

di Mirna Moro

A “fare gli italiani” furono gli scienziati

Cultura: Tra i tanti che si sono adoperati per accendere e mantenere vivo lo spirito nazionale si ricordano sempre le figure politico-letterarie, sottovalutando il ruolo fondamentale svolto dalla ricerca e dalla divulgazione, che divennero un vero modello di cultura politica, da Sidney Sonnino e Leopoldo Franchetti a Luigi Torelli e Quintino Sella. Sapere e far sapere cosa fosse l'Italia è stato fondamentale per costituire la consapevolezza della comune appartenenza

di M. F.

In principio fu la Galleria Corsini

Agroalimentare: La prima Galleria nazionale d'arte antica italiana nasce a Roma e si deve al principe Tommaso Corsini che nel 1883 decise di donare al Regno d'Italia la raccolta di capolavori ospitata nel Palazzo di famiglia che si affaccia su via della Lungara. L'operazione segnò un'importante svolta per le sorti del patrimonio artistico italiano, poiché spinse il giovane stato unitario a interessarsi delle numerose collezioni fidecommissarie, aprendo il dibattito sulla destinazione dei beni culturali. La quadreria Corsini è stata al centro dell'evento “Dal quadro al piatto”, organizzato dal Cnr con visite guidate e dibatti sul tema della biodiversità agroalimentare

di Sandra Fiore

Roma, capitale della Comunità ebraica

Ruth Dureghello è la prima presidente donna della Comunità Ebraica di Roma, è stata eletta nel 2015 e riconfermata nel 2019. La intervistiamo a pochi giorni dalla conclusione del Festival Ebraica, al quale il Cnr collabora da diverse edizioni, e a poche ore da quella del Capodanno, Rosh Ha-Shanà. “La nostra tradizione è un patrimonio di tutta la città”, “Il dialogo e il rispetto reciproco con i cattolici sono un'acquisizione fondamentale”, “L'essenza della religione ebraica consiste nella capacità di sapersi porre domande e saper compiere un'analisi critica in un modello che si avvicina allo spirito della ricerca scientifica”

di Marco Ferrazzoli