Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 11 ago 2010
ISSN 2037-4801

Editoriale

Highlights, testimonianza della varietà e vitalità del Cnr

Tenere a battesimo i primi Highlights del Consiglio nazionale delle ricerche, martedì 27 luglio, è stato per me motivo di vero orgoglio. Era giusto fornire ai ricercatori del Cnr un'importante vetrina per illustrare la propria attività, sulla scia di quanto già fanno altre istituzioni. E dalla partecipazione testimoniata da un'aula Marconi gremita, e dai commenti dei diretti interessati, posso affermare che il lavoro sia stato accolto con soddisfazione dalla comunità scientifica del maggiore ente di ricerca italiano.

Gli Highlights 2008-2009, intitolati 'Cnr.it', consentono di gettare uno sguardo sulla varietà e vitalità dell'ente attraverso un caleidoscopio di articoli che confermano la vocazione multidisciplinare, vera ricchezza della rete scientifica del Consiglio nazionale delle ricerche.

Includere tutti i lavori pubblicati nel biennio sarebbe stato impossibile, sono oltre 14 mila. Si è resa necessaria una selezione, che testimonia ancora una volta la complessità del Cnr, le sue numerose competenze, l'interazione con gli altri enti di ricerca, la collaborazione con le imprese del nostro Paese. In aggiunta, abbiamo voluto inserire notizie e risultati che, nel corso dei due anni trascorsi, hanno interessato l'opinione pubblica.

Affinché gli Highlights diventino anche un prezioso biglietto da visita del Cnr, utile a farci conoscere all'esterno, nella parte finale della pubblicazione trova spazio la rete scientifica dell'ente in tutte le sue articolazioni: dipartimenti e istituti. Per saperne di più, basta cliccare sul sito www.cnr.it.

In questo modo, sfogliando gli Highlights è possibile farsi un'idea dell'ampio ventaglio di attività che ogni giorno si svolgono negli oltre 100 istituti del Cnr sparsi sulla penisola italiana. Non si tratta di una rivista autoreferenziale, per dire quanto siamo bravi, ma di uno strumento per conoscere il Cnr e celebrare il lavoro delle colleghe e dei colleghi che, tra le mille difficoltà della ricerca italiana, rendono onore a una professione affascinante e ricca di soddisfazioni, che nessuno di noi si sognerebbe di lasciare: quella del ricercatore. 

Luciano Maiani, Presidente del Cnr