Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 9 - 4 set 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

Università ed Enti

Ebec 2019, una sfida per gli ingegneri di domani
 

Si è svolta al Politecnico di Torino, dal 25 al 31 luglio 2019, la decima edizione della finale europea della European Best Engineering Competition (Ebec), un concorso di ingegneria che ha coinvolto 120 studenti provenienti da tutta Europa, con l'obiettivo di sviluppare la managerialità, il processo creativo e lo spirito di gruppo dei partecipanti in un contesto competitivo. Per le aziende partner dell'evento, sponsorizzato da Fiat Chrysler Automobiles (Fca), la gara è stata l'occasione per condividere il bagaglio di conoscenze e presentare le diverse attività agli studenti, che a loro volta hanno potuto accrescere le proprie competenze teoriche e le abilità pratiche.

All'inaugurazione, tenutasi presso il Museo dell'automobile (Mauto), è intervenuto tra gli altri Roberto Fedeli della Fca, che ha sottolineato l'importanza del legame tra esigenze produttive, evoluzione tecnologica e competenze dei giovani ingegneri per la costruzione delle auto del futuro. Durante le quattro giornate, i concorrenti sono stati divisi in due categorie: Case Study, prova teorica, e Team Design, prova pratica. Le sfide proposte sono state realizzate in collaborazione con aziende nazionali e internazionali (Avio Aero, Abb, Fca e Eaton per il Case Study; Danieli e Skoda per il Team Design), per dare la possibilità a tutti di impegnarsi su tematiche vicine al mondo del lavoro, sviluppare la creatività e il teamwork e testare le conoscenze teorico-pratiche con approcci interdisciplinari.

Abb ha curato il primo Case Study in cui i team dovevano trovare una soluzione al problema delle emissioni nelle città con una gestione smart dell'energia, mentre Avio Aero ha proposto uno studio sul tema dei nuovi possibili design per propulsori ibridi da usare nell'industria aeronautica. I gruppi del Team Design, seguendo la traccia indicata da Skoda, hanno provato a realizzare un sistema efficiente di spegnimento di un ipotetico incendio all'interno del centro di produzione, mentre con l'azienda Danieli hanno progettato un prototipo per un robot industriale che cerca la perfezione in termini di precisione e ripetibilità. La competizione, vinta dalla Repubblica Ceca, seguita da Polonia e Belgio, ha permesso all'azienda friulana di farsi conoscere dagli universitari provenienti da 18 Paesi, raccogliendo oltre 100 curricula per eventuali tirocini o tesi. L'Official Closing della competizione si è tenuta al Mauto, dove sono stati premiati i vincitori e dove si è tenuta una Career Fair a cui hanno partecipato aziende come Nestlè e Atos.

Ogni anno l'Ebec coinvolge circa 6.500 studenti che si sfidano nel corso dell'anno in 32 Paesi e solo i migliori prendono parte alla finale europea. La manifestazione è promossa dall'associazione Board of European Students of Technology (Best), organizzazione senza fini di lucro con l'intento di formare i futuri leader, in collaborazione con il Politecnico di Torino e il patrocinio, tra gli altri, di Unesco Italia, Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Ordine degli ingegneri.