Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 5 - 8 mag 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

Università ed Enti

Inform, l'e-learning per la protezione della privacy

Nel 2016, nel quadro giuridico europeo esistente in materia di protezione dei dati personali, sono state emanate due disposizioni – il Regolamento (Ue) 2016/679 General Data Protection Regulation (Gdpr) e la Direttiva 2016/680/Ue - che disciplinano le nuove tecnologie, con riguardo al trattamento e alla conservazione dei dati personali, garantendone l'uniformità all'interno degli Stati membri. Le nuove tecnologie e la digitalizzazione hanno permesso una crescente raccolta di dati, ma anche una maggiore pervasività, in particolare in tema di privacy e regolamentazione della sicurezza informatica. Il nuovo quadro normativo ha consentito un effettivo accesso alla giustizia per i cittadini, una maggiore cooperazione tra i vari soggetti e procedure più snelle, che hanno portato più efficienza e trasparenza nell'amministrazione della giustizia.

In questo contesto si inserisce il progetto europeo 'INtroduction of the data protection reFORM to the judicial system' (Inform) che raggruppa partner di dieci Stati membri tra cui, per l'Italia, l'Istituto di teoria e tecniche dell'informazione giuridica del Consiglio nazionale delle ricerche, che ha contribuito ad accrescere l'attenzione sulla nuova regolamentazione a favore di quanti lavorano in ambito giudiziario. Il progetto propone un'offerta formativa attraverso workshop, seminari specifici per target group, linee guida e la creazione di una piattaforma e-learning per la formazione continua a distanza. L'Inform e-learning platform coniuga didattica e nuove tecnologie per rispondere alle esigenze e alle problematiche di categorie di soggetti quali magistrati, avvocati e personale degli uffici giudiziari nello svolgimento delle rispettive attività quotidiane di trattamento dei dati personali. Per ogni target group la piattaforma prevede otto moduli che vanno dal Personal Data all'applicazione della nuova normativa, dai diritti dell'interessato al trasferimento dei dati. Ogni modulo presenta una parte di apprendimento (content), una di verifica della conoscenza acquisita (knowledge test) e la possibilità di accedere a una pagina con l'indicazione di ulteriori letture sul tema (further reading), assieme a uno spazio dedicato a casi pratici di rilevante interesse, nei quali il trattamento dei dati viene calato nella realtà della nuova normativa.

È un approccio unico nel contesto dell'offerta formativa in materia di trattamento dei dati personali per chi lavora nel settore giudiziario, che tiene in considerazione gli interessi e le diverse esigenze dell'utente, nella convinzione che una migliore conoscenza della nuova normativa porti a una maggiore protezione dei dati stessi.