Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 10 - 1 ott 2018
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

Università ed Enti

Una comunità che crea valore

Sono stati presentati a Roma i dati relativi al Bilancio di missione 2017 e al primo calcolo del Social Return on Investment (Sroi) di San Patrignano, comunità che da 40 anni si occupa del recupero di tossicodipendenti e del loro reinserimento sociale e lavorativo. Il Bilancio di missione misura l'impatto sociale – formazione professionale, trattamenti riabilitativi e riduzione della criminalità – generato dalle attività della comunità, attività che hanno creato un valore di quasi 29 milioni di euro (il ritorno di ogni euro è stato di 5,21 euro). Supera i tre milioni di euro il valore economico riferito alla formazione, che ha consentito a 244 ragazzi (su 260) di reinserirsi nella società, anche con un lavoro; i trattamenti riabilitativi effettuati a San Patrignano, in termini di percorso terapeutico, tutoraggio e screening costante della salute con programmi personalizzati, ha consentito invece allo Stato un risparmio di circa 23 milioni. Il quadro economico si conclude con un risparmio di circa tre milioni per aver ospitato 163 ragazzi in regime alternativo al carcere, con la conseguente riduzione dei costi della criminalità.

“I dati contenuti nel Bilancio di missione 2017 dimostrano l'incredibile generosità della comunità che, continuando a basare il proprio impegno sul principio della gratuità, permette allo Stato un risparmio enorme”, dichiara Antonio Tinelli, presidente di San Patrignano. “Abbiamo incontrato più di 42.000 studenti per fare attività di prevenzione sulle tossicodipendenze e registrato 421 nuovi ingressi in comunità (di cui 33 minori) e 26 dal carcere”.

La Comunità non riceve contributi dai ragazzi ospitati né dalle famiglie o dallo Stato, tranne per i minorenni, e punta a raggiungere l'autosostenibilità attraverso le sue attività produttive e le tante iniziative di raccolta fondi. “In 40 anni abbiamo accolto complessivamente 26 mila ragazzi, a fronte di 0 euro versati alla comunità, ad eccezione di quelli percepiti per i minorenni”, prosegue il presidente. “Da 10 anni a questa parte abbiamo avviato un'importante attività di prevenzione che ci permette di raggiungere ogni anno circa 50 mila studenti in tutta Italia, per sensibilizzarli attorno al problema delle dipendenze”.

A San Patrignano le previsioni per la creazione di valore sociale per il prossimo triennio risultano altrettanto positive. “Tenendo conto dell'impatto negli anni successivi al 2017, il valore attualizzato totale stimato è di 33.680.747,64 euro per il triennio 2017-2019, portando a uno Sroi a tre anni pari a 6,30 euro”, conclude Tinelli.