Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 6 dic 2017
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

Università ed Enti

La cura al centro del Kum

'L'ingovernabile' è il tema dibattuto nella prima edizione di 'Kum! Festival', svoltosi dal 10 al 12 novembre ad Ancona. Medici, filosofi, scienziati, intellettuali e professionisti di diverse discipline si sono interrogati su che cosa sia la cura, declinata nei suoi aspetti di welfare, politica sanitaria, disagio, sociologia e filosofia. Il prendersi cura diviene anche educare e governare, va oltre il corpo da rimettere in funzione a livello psichico, fisico o sociale e riguarda il senso del rapporto con gli altri.

La manifestazione ha proposto 35 eventi e 53 relatori accreditati, 6.000 partecipanti hanno seguito incontri, letture e dialoghi su temi d'attualità: dalle migrazioni alla scuola, dal gioco d'azzardo alla malattia. All'evento - curato da Massimo Recalcati - hanno dato il loro contributo, tra gli altri: Adriana Cavarero, Bernard Stiegler, Gad Lerner, Stefano Bartezzaghi, Massimo Cirri, Aldo Bonomi, Luigi Manconi, Alessandro Amato. Una sessione del Festival è stata riservata alla sperimentazione e alla ricerca: sono stati presentati otto progetti innovativi nel campo della salute finanziati dalla regione Marche, attivati laboratori per i più giovani e incontri con esperti sull'ingovernabilità nella ricerca scientifica, che hanno spaziato dall'analisi del ruolo della casualità nella ricerca, alla comunicazione da usare con i pazienti nella medicina contemporanea.

Il Festival, organizzato dal Comune di Ancona con il contributo della regione Marche, Fondazione Cariverona e il coordinamento dell'associazione Esserci, ha avuto il patrocinio di Miur, Camera dei deputati e Senato della Repubblica. Tra i partner Università Politecnica delle Marche, Fondazione ospedale Salesi, Conservatorio di musica 'Pergolesi' di Fermo. L'Almanacco della Scienza e la Webtv del Cnr sono stati media partner dell'iniziativa.