Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 12 nov 2014
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Ambiente

Imitare il verso delle formiche

Migliaia di specie di insetti vivono come parassiti sfruttando il sistema sociale delle formiche. Hanno sviluppato una serie di meccanismi che permettono loro di penetrare e vivere nei formicai e di riprodurre i segnali chimici con cui le formiche distinguono gli amici dai nemici. È il caso delle farfalle della specie 'Maculinea’ che passano la maggior parte del loro ciclo vitale nel nido delle formiche della specie 'Myrmica’, avendo imparato a sfruttare la differenza tra i suoni prodotti dalle operaie e dalla regina e a imitare quelli di quest’ultima. È quanto ha dimostrato un gruppo di ricerca dell’Università di Torino con uno studio pubblicato su 'PlosOne’ e presentato in occasione del '168° meeting dell’Acoustical Society of America’ (Asa), a Indianapolis.

I ricercatori hanno registrato e analizzato i segnali sonori emessi dalle larve e pupe della 'Maculinea’ e dalle regine e operaie ospitanti. Osservando nei modelli le somiglianze sonore tra le due specie, gli studiosi hanno approfondito il significato di quei segnali, riproponendo, nei formicai, in 'play back’ i suoni registrati. In un precedente studio, lo stesso gruppo di ricerca aveva scoperto che le formiche regine emettono un suono differente da quelle operaie e che le farfalle parassite sfruttano questa differenza: analizzando la risposta delle operaie ai suoni riprodotti, il team ha infatti scoperto che i bruchi imitano il suono delle larve della regina, riuscendo a ottenere cure e nutrimento ancora prima che ne possano godere le giovani formiche.

Nello studio, inoltre, i ricercatori hanno confrontato due popolazioni di farfalle parassite che imitano entrambe la regina: la prima è una specie di predatori che si nutre delle nidiate di formiche; la seconda, è invece la cosiddetta 'specie-cuculo’, che viene servita dalle operaie.