Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 11 giu 2014
ISSN 2037-4801

Vita CNR   a cura di Francesca Gorini

Ambiente

A scuola di meteo       

“Mi è piaciuto tantissimo fare il video delle previsioni, mi sono divertita un sacco”. “Ho capito che alcune cose che vediamo tutti i giorni, come il meteo, sono frutto di un duro lavoro”. “La visita è stata davvero interessante, ho imparato tante cose che non sapevo”. Sono solo alcuni dei commenti riportati da bambini e ragazzi, di età compresa tra 9 e 18 anni, che hanno svolto le attività didattiche sul meteo proposte dal Consorzio Lamma (Laboratorio di monitoraggio e modellistica ambientale per lo sviluppo sostenibile), costituito tra la regione Toscana e il Consiglio nazionale delle ricerche.

Il Laboratorio realizza il servizio meteo ufficiale per la Toscana e riceve molte richieste dalla scuole, interessate a conoscere da vicino la scienza delle previsioni. Grazie anche alla collaborazione con l’Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Cnr di Firenze, negli anni sono state realizzate, pertanto, numerose iniziative didattiche per le scuole, accogliendo ogni anno circa 1.500 studenti che hanno inoltre l'opportunità di vedere da vicino il funzionamento di una stazione meteorologica e di vistare la sala meteo operativa.

Diverse le attività dedicate: dalla lezione frontale sulla meteorologia ('Meteo scuola’), al percorso con semplici esperimenti di fisica dell'atmosfera ('Che aria tira’), fino al modulo 'Previsori per un giorno’, in cui sono i ragazzi a realizzare e registrare in video il loro bollettino meteo, che viene pubblicato on line (www.lamma.rete.toscana.it/didattica/video-ragazzi) e sulla pagina istituzionale del Lamma su Facebook (www.facebook.com/consorzio.lamma). Negli ultimi tre anni sono state svolte più di 150 ore di lezione e registrati oltre 320 minuti di video, con l'obiettivo di far capire agli studenti sia la difficoltà di realizzare la previsione meteo, sia la sfida di comunicarla correttamente.

La proposta didattica è stata ripresa nel numero di marzo dal bollettino ufficiale del Wmo (World Meteorological Organization), l'organizzazione mondiale della meteorologia 'Engaging Youth’. “E' un’attività che richiede un certo impegno, ma crediamo che per noi sia un dovere portarla avanti”, spiega l’amministratore unico del Lamma, Bernardo Gozzini. “Aumentare le competenze di questi ragazzi significa avere, domani, un pubblico più istruito alla lettura dell'informazione meteo e anche più capace di reagire correttamente nelle situazioni di allerta”.

La struttura collabora anche all'organizzazione di corsi per docenti su temi inerenti i cambiamenti del clima e la sostenibilità: lo scorso anno oltre 600 insegnanti hanno partecipato al percorso formativo sulla risorsa idrica realizzato in collaborazione con la Regione Toscana e l’Ufficio scolastico regionale. 

Valentina Grasso

Fonte: Bernardo Gozzini, Consorzio Lamma, tel. 055/4483050 , email b.gozzini@ibimet.cnr.it -

Per saperne di più: - http://library.wmo.int/opac/index.php?lvl=bulletin_display&id=3013