Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 15 - 24 nov 2010
ISSN 2037-4801

Focus - Start Cup  

Ambiente

Con il fotonico, il fotovoltaico diventa low cost

Ottenere energia pulita, illimitata e con il minimo dispendio possibile di risorse. Questa la speranza di molte realtà industriali. Un obiettivo da oggi più a portata di mano, grazie anche agli studi condotti dai ricercatori del Lens (Laboratorio europeo di spettroscopia non-lineari) e dell'Istituto nazionale di ottica (Ino) del Cnr di Firenze su nuovi materiali fotonici in grado di assorbire la luce del sole in maniera efficiente per la realizzazione di celle solari.

I risultati delle ricerche hanno portato gli esperti a dimostrare come strutture fotoniche estremamente semplici, basate su elementi diffusivi, siano in grado di catturare la luce proveniente dalla nostra stella in un modo molto più efficace di quanto non fosse possibile fino a oggi. Ma le novità non finiscono qui: il materiale di cui ci si serve non solo è semplice da realizzare su larga scala e a basso costo, ma la sua tecnica di fabbricazione, brevettata, è potenzialmente integrabile con le procedure standard di produzione impiegate per le celle solari.  

"La scoperta", spiega Wiersma Diederik dell'Ino-Cnr, "è il frutto di due anni di studio ed è nata dalla pura curiosità scientifica di investigare fenomeni fisici di frontiera nel campo della propagazione di luce in sistemi complessi, settore in cui il gruppo di ricerca di Firenze è considerato tra i maggiori esperti mondiali. Il rendimento teorico del materiale, realizzato secondo la tecnica brevettata può, senza difficoltà, arrivare ad essere cinque volte superiore rispetto a quelli comunemente utilizzati per lo stesso scopo".

L'invenzione Lens-Ino ha notevoli ricadute industriali, inserendosi tra le nuove tecnologie per la produzione di energia da fonti rinnovabili, fatto che permette agli stessi ricercatori di ipotizzare una sua futura collocazione sul mercato internazionale delle energie pulite.

Emanuele Grimaldi

Fonte: Wiersma Diederik, Istituto nazionale di ottica del Cnr di Firenze, tel. 055/4572451 , email wiersma@lens.unifi.it -