Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 3 - 10 feb 2021
ISSN 2037-4801

Rassegna stampa  

Cultura

Due focus sempre accesi

Vari articoli degli ultimi numeri dell'Almanacco della Scienza sono stati rilanciati dai colleghi di altre testate. L'antropologo Marino Niola, nella rubrica “Miti d'oggi”, che cura settimanalmente sul Venerdì di Repubblica, ha ricordato il tema delle macchine create nell'antichità, affrontato da Massimo Cultraro dell'Istituto di scienze del patrimonio culturale sul primo numero del 2021 dell'Almanacco.

Ma a essere riproposto è stato anche il Focus del secondo numero, dedicato al mutamento dei valori determinato dai cambiamenti sociali, economici e tecnologici. Aise (Agenzia internazionale stampa estero), ha rilanciato l'alert di uscita del numero, come ha fatto anche il Televideo Rai. Radio Cusano Campus ha invece riproposto, con un'intervista a Chiara Spinelli dell'Istituto di informatica e telematica, il tema del valore dei “like” sui social affrontato dalla ricercatrice Cnr nel Focus del secondo numero del 2021 del webzine. “L'ideamagazine”, il periodico on line degli italiani negli Usa, ha pubblicato più di un articolo dell'Almanacco: quello uscito sull'ultimo numero del 2020 in cui Marcello Raspa dell'Istituto di biochimica e biologia cellulare spiega i benefici apportati dagli animali domestici all'uomo; quello proposto nel secondo numero del 2021 sull'importanza dell'amicizia reale rispetto a quella sui social, argomento affrontato da Antonio Cerasa neuroscienziato dell'Istituto per la ricerca e l'innovazione biomedica; l'intervista a Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani.

R. B.