Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 3 - 10 feb 2021
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

Università ed Enti

Crimson, la rivoluzione al microscopio

Sarà coordinato dal Politecnico di Milano e finanziato dall'Unione europea con cinque milioni di euro nell'ambito del programma Horizon 2020 il progetto Coherent Raman Imaging for the Molecular Study of the Origin of Disease (Crimson) per lo sviluppo di microscopi ed endoscopi di nuova generazione nel campo della medicina di precisione. Servirà per indagare l'origine cellulare di malattie come i tumori attraverso la combinazione delle più sofisticate tecnologie laser con algoritmi di Intelligenza artificiale. L'elevata velocità di acquisizione consentirà di creare filmati in tempo reale sia dei processi intracellulari sia delle dinamiche tra le varie cellule dei tessuti. Questi innovativi microscopi forniranno mappe tridimensionali quantitative di compartimenti subcellulari in cellule viventi e organoidi, consentendo una rapida classificazione dei tessuti con una sensibilità biomolecolare senza precedenti.

Oltre al Politecnico di Milano, il consorzio include altri centri di ricerca con esperienza nel campo della fotonica, della spettroscopia e della microscopia non lineare come il Leibniz Institute of Photonic Technology e.V (Germania) e il Centre National de la Recherche Scientifique (Francia). Il sistema di imaging verrà poi convalidato su attuali questioni biologiche di grande interesse relative allo studio del cancro grazie al contributo dell'Istituto nazionale dei tumori (Italia), dell'Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale (Francia) e dello Jena University Hospital (Germania). Quattro Pmi innovative europee, tra cui l'italiana 3rdPlace Srl, sfrutteranno commercialmente l'innovazione nel mercato della biofotonica, della microscopia e degli strumenti di ricerca e sviluppo.

Il progetto prevede anche lo sviluppo di un endoscopio innovativo per la diagnosi in vivo nel corpo umano. Tale sistema di imaging verrà convalidato sulle malattie oncologiche con risultati che a lungo termine contribuiranno a migliorare la qualità della vita dei pazienti e a ridurre i costi della sanità pubblica.

Per saperne di più: www.crimson-project.eu