Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 9 set 2020
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Marina Landolfi

Università ed Enti

Time4Child punta al futuro

Dal 9 al 22 novembre 2020 si terrà, attraverso un'innovativa e avanzata piattaforma, l'evento digitale “Time4Child” (T4C), promosso dall'omonima cooperativa sociale a cui partecipano tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado e i genitori degli alunni e che svolge attività di informazione, formazione ed educazione a favore dei giovani, impegnandosi nella ricerca e nella divulgazione nei settori medicina, alimentazione e sport, attraverso servizi di supporto scolastico e sociosanitari di assistenza ai minori.

Con l'occasione T4C darà spazio ai ragazzi che già avevano mandato le loro idee tramite video, testi e disegni per partecipare al concorso “La scuola sostenibile del futuro”, sospeso a causa del Coronavirus e spostato al 2021, esponendo i lavori all'interno di uno stand virtuale dedicato alla scuola del futuro immaginata dagli studenti.

Laboratori videoludici, stand, panel di approfondimento e seminari riguarderanno i quattro temi dell'iniziativa - cibo, mente, salute e sostenibilità -, che verranno anticipati online per poi essere sviluppati nella manifestazione del 2021, per dare risposte ai quesiti di giovani e genitori, e trasformare in bagaglio formativo la complessità del presente e del futuro. Uno dei temi affrontati sarà la centralità e l'importanza dell'insegnamento; rappresentanti di istituzioni, ricerca, finanza, formazione, scienza, cultura e della scuola analizzeranno i nuovi interrogativi che il sistema scolastico deve oggi affrontare, dal suo ruolo educativo all'integrazione delle conoscenze classiche con le nuove tecnologie, e interverranno sui diversi argomenti in programma, tra cui “La via del sapere”, “Orizzonti di sostenibilità”, “La rinascita del mare” e “Capire il virus”.

Il progetto è patrocinato, tra gli altri, da Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, Cnr, Crea, Commissione nazionale italiana per l'Unesco e Fondazione Bruno Kessler.