Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 2 ott 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca a cura di Marina Landolfi

La nascita della vita al centro del “Kum!Festival”
Appuntamenti

La nascita della vita al centro del “Kum!Festival”

Festival   dal: 18/10/2019 al: 20/10/2019

Dal 18 al 20 ottobre, sullo sfondo della suggestiva Mole Vanvitelliana di Ancona, isola artificiale a forma di pentagono che sorge all'interno del porto del capoluogo marchigiano, si svolgerà la terza edizione del “Kum! Festival”. La manifestazione nasce con l'intento di offrire al pubblico, grazie al confronto e al dialogo tra psicoanalisti, psichiatri, medici, scienziati, filosofi, antropologi e scrittori, uno sguardo trasversale e pluriprospettico sulla pratica della “cura”, attività che travalica gli ambiti professionali a cui è comunemente associata, come quello clinico o medico, fino a diventare spunto per una riflessione sull'uomo, sulla società, sul presente e sulla conoscenza tutta. Organizzato dal Comune di Ancona e dal Fondo Mole Vanvitelliana, con il sostegno della Regione Marche e il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, dell'Agenzia spaziale europea e dell'Agenzia spaziale italiana, quest'anno il festival sarà dedicato a “L'origine della vita”.

Sono 46 gli incontri in programma durante le tre giornate del festival, che vedranno alternarsi 62 ospiti. Tra questi, sono molti i nomi appartenenti alla comunità scientifica: Guido Tonelli, uno dei padri della scoperta del bosone di Higgs, proporrà una lectio sull'origine dell'Universo, vista a partire da un insieme di stati caotici e turbolenti; Giulio Giorello e Telmo Pievani si confronteranno sulla teoria darwiniana della nascita della vita e sulle sue più recenti revisioni; Gian Marco Luna, direttore dell'Istituto per le risorse biologiche e le biotecnologie marine del Cnr, approfondirà la questione dello stato di salute degli oceani e della lotta per la sopravvivenza che ha luogo in essi; il neurobiologo Stefano Mancuso si concentrerà sulle capacità percettive del mondo vegetale.

Oltre agli incontri, l'offerta del Kum! si arricchirà di un contenitore a vocazione scientifica, il Kum!lab, che metterà a disposizione del pubblico di ogni età cinque attività laboratoriali diverse, tra cui quelle a cura dall'Agenzia spaziale europea, e una rassegna letteraria di presentazioni di opere di divulgazione scientifica. In linea con il tema dell'origine della vita, il Kum!Lab si pone come obiettivo quello di fare luce sulle connessioni tra scienza, fisica, biologia, calcolo computazionale e neuroscienze, dedicando uno spazio anche alla genesi della missione Apollo 11 e al primo sbarco lunare della storia, di cui quest'anno ricorre il cinquantesimo anniversario.

Matteo Massicci

Informazioni:

https://www.kumfestival.it/