Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

N. 2 - 6 feb 2019
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca a cura di Marina Landolfi

Due geni in mostra
Appuntamenti

Due geni in mostra

Mostre   dal: 01/03/2019 al: 30/06/2019

Dal 1 marzo al 30 giugno con la mostra interattiva 'Leonardo & Andy Warhol in Milano', curata da Giuseppe Frangi, due 'visionari' del futuro dialogheranno a Milano, presso la Cripta di San Sepolcro, in occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni della morte del genio del Rinascimento. Il percorso della mostra inizia dalla sala Sottofedericiana della Pinacoteca Ambrosiana, con un'installazione multimediale suggestiva, che guida il visitatore nella Milano vissuta, disegnata e immaginata da Leonardo e lo conduce fino alla visione di 'The Last Supper' di Warhol. Il padre della Pop Art reinterpretò infatti il capolavoro dell'Ultima Cena nel 1986 e, nel 1987, sempre a Milano, quando fu inaugurata la Galleria nell'ex refettorio del Palazzo delle Stelline, proprio di fronte a Santa Maria delle Grazie.

Come sottolinea il curatore,Sarà un viaggio scandito per temi che la mente visionaria di Leonardo aveva anticipato e che hanno segnato la storia e lo sviluppo di Milano. Il percorso narrerà l'uso delle acque, il rapporto con la terra e con la natura, l'innovazione tecnologica e quella architettonica che ha portato alla Milano dei grattacieli e del Bosco verticale”. Attraverso il corridoio leonardiano, infine, il percorso si chiuderà nella cripta della chiesa del Santo Sepolcro, un luogo caro a Leonardo e da lui indicato, in una mappa del 'Codex Atlanticus', come il vero cuore e centro di Milano.

L'esposizione si inserisce nel nutrito paniere di iniziative che evidenziano il periodo milanese di Leonardo: un legame durato dal 1482 al 1499, durante la sua età matura, mentre stava indagando trasversalmente tutti i campi del sapere ed era in grado di offrire al duca Ludovico il Moro la 'summa' della sua creatività. Poco soddisfatto dell'ambiente fiorentino e non trovando stimoli nella cerchia neoplatonica della corte dei Medici, la città lombarda lo incuriosì probabilmente proprio per la sua apertura alla scienza e alla tecnologia. Numerose le tracce leonardesche sul territorio giunte sino a noi: dal sistema di navigazione dei Navigli al Cenacolo nel Refettorio di Santa Maria delle Grazie, dall'introspezione psicologica dell'enigmatico 'Ritratto di Musico' (Pinacoteca Ambrosiana) alla decorazione della Sala delle Asse del Castello Sforzesco, che riaprirà straordinariamente al pubblico, dopo un lungo restauro, quest'anno, il 2 maggio, giorno della morte di Leonardo.

Luisa De Biagi

Informazioni:

Che cosa: mostra ‘Leonardo & Warhol in Milano’

Quando: dall’1 marzo al 30 giugno 2019

Dove: Cripta di Santo Sepolcro, Milano

Info: https://www.criptasansepolcromilano.it/thegeniusexperience/