Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 2 - 8 feb 2017
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca a cura di Marina Landolfi

La ricerca durante la Grande Guerra
Appuntamenti

La ricerca durante la Grande Guerra

Mostre   dal: al: 31/03/2017

Sarà visitabile fino al 31 marzo 2017, presso il Palazzo del Rettorato dell'Università di Torino, la mostra 'Nell'interesse supremo della scienza e della nazione. L'Università di Torino nella Grande guerra', organizzata in occasione delle celebrazioni per il centenario della Prima guerra mondiale per rievocare il contributo dell'Ateneo all'innovazione in campo scientifico, tecnologico, medico e socio-culturale.

L'esposizione è suddivisa in tre sezioni tematiche: il contesto urbano, profondamente diviso tra interventisti e neutralisti; la vita interna dell'Università durante il conflitto; il contributo di innovazione che la ricerca scientifica dell'Ateneo diede alla guerra. Nella 'Stanza della memoria', attraverso i documenti conservati dall'Archivio storico dell'Ateneo, si ricordano con brani registrati tratti dalle loro lettere ai familiari i nomi e i volti degli studenti caduti al fronte, lo sconvolgimento della didattica, la mobilitazione delle donne chiamate a ricoprire ruoli al tempo 'maschili', come impiegate, dottoresse e farmaciste della Croce rossa.

L'archivio scientifico-tecnologico universitario, arricchito dal contributo di numerosi collezionisti privati, presenta i vari aspetti dell'innovazione scientifica, a partire dal grande spazio dedicato alle attività svolte presso l'Istituto di fisiologia dell'Università di Torino, incaricato di testare l'attitudine al volo degli aspiranti piloti per cercare di ridurre il gran numero di perdite umane. Sono esposti al pubblico una sedia girevole, due simulatori di volo, una campana ipobarica, un ergoestesiografo e sistemi per testare la prontezza di riflessi.

Altre sezioni illustrano il ruolo della sanità militare: la Scuola di medicina veterinaria con la produzione del 'siero antipiogeno Lanfranchi-Finzi', usato sia in veterinaria sia al fronte per curare le infezioni; i tentativi degli ortopedici per ridare autonomia ai mutilati; lo studio dei gas velenosi; la progettazione di due prototipi di maschere antigas per proteggere i soldati dalle armi chimiche.

Completa la mostra una collezione digitale con la disponibilità, tra l'altro, dei fascicoli relativi agli studenti caduti al fronte e le pubblicazioni di docenti dell'Ateneo influenzate dalla guerra. Parte del materiale è confluito nel portale 14-18 Documenti e immagini della Grande Guerra, curato dal ministero per i Beni e le attività culturali.

 

 

 

Marina Landolfi

Informazioni:

Che cosa: mostra Nell’interesse supremo della scienza e della nazione. L’Università di Torino nella Grande guerra'

Quando: fino al 31 marzo 2017

Dove: Palazzo del Rettorato e Biblioteca storica di Ateneo ‘Arturo Graf’, via Po 17 e via Verdi 8, Torino; dal lunedì al venerdì, 9.30-19.00, ingresso gratuito

Info: www.grandeguerra.unito.it