Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 17 ott 2012
ISSN 2037-4801

Appuntamenti a cura di Sandra Fiore

Non solo per il palato

Non solo per il palato

Altro   dal: 25/10/2012 al: 29/10/2012

Appuntamento con il gusto al 'Salone internazionale sull'alimentazione e della Terra madre', in programma a Torino dal 25 al 29 ottobre.

Il tema che ispira i numerosi appuntamenti in calendario nell'edizione 2012 è 'Cibi che cambiano il mondo'. Le conferenze sono un'occasione per raccontare le esperienze di consumatori, cuochi e produttori e aprire il dibattito su come stili alimentari responsabili possano migliorare la nostra salute e quella del pianeta, mettendo in discussione distorsioni e paradossi dei grandi sistemi produttivi e distributivi. Si parlerà anche di orti urbani, green economy, energie rinnovabili, giovani e agricoltura.

L'evento si pone come una grande narrazione collettiva, aperta al pubblico: si parte dal racconto delle persone e dei territori per capire di più, incontrare e scambiare, anche attraverso laboratori del gusto, attività educative e presìdi Slow Food che proporranno 'incontri' con prodotti tipici regionali e alimenti di 'nicchia' che esulano dalle grandi catene di distribuzione.

La filosofia della fiera è anche quella di ridurre l'impatto della manifestazione stessa sull'ambiente riducendo a monte i rifiuti non riciclabili e limitando al massimo le emissioni di CO2. Tra le iniziative di sensibilizzazione lanciate quest'anno, il premio 'SlowPack', rivolto ai produttori italiani e stranieri che si distingueranno per l'imballaggio, un elemento spesso poco considerato ma che può contribuire alla riduzione degli scarti all'origine e al riciclo di quelli che non è possibile eliminare.

Carlo Petrini, presidente di Slow Food, nella presentazione del salone ha dichiarato: "Si è perso il vero valore del cibo, ormai scelto solo in base al suo prezzo. Dobbiamo lottare tutti insieme per dare spazio a un nuovo paradigma, che sostiene l'educazione alimentare, tutela il nostro territorio, promuove la diffusione di orti comunitari e ridà valore e dignità al lavoro dei contadini. E la base di questo nuovo sistema sta principalmente nel ridurre lo spreco di cibo, che oggi al mondo raggiunge addirittura il 45% di quello prodotto. E proprio al Salone del Gusto e Terra Madre toccherete con mano la passione con cui le comunità portano avanti i loro progetti. Il messaggio che vi voglio lasciare oggi è la mia convinzione che il ritorno alla terra sarà una delle risposte fondamentali per uscire dalla crisi".

Tra gli altri, uno spazio è dedicato anche alla biodiversità di Asia e Oceania rappresentata da quattro prodotti fondamentali nella dieta di miliardi di persone: miglio, riso, spezie e tuberi. Un'ottima occasione per imparare a conoscerne le centinaia di varietà.

Informazioni:

Che cosa: 'Salone internazionale sull'alimentazione e della Terra madre'

Quando:  dal 25 al 29 ottobre 2012

Dove: Torino

Info: www.salonedelgusto.it/