Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 11 - 20 giu 2012
ISSN 2037-4801

Appuntamenti a cura di Sandra Fiore

Quel genio di Alan Turing

Quel genio di Alan Turing

Mostre   dal: 23/06/2012 al: 23/06/2012

Per i 100 anni dalla nascita di Alan Turing, celebre matematico visionario, il Museo nazionale della scienza e della tecnologia di Milano il 23 giugno propone due eventi. Alle ore 18.30 il pubblico potrà assistere alla messa in funzione di un esemplare di 'Enigma' celebre macchina per scrivere messaggi criptati, violata da Turing durante la Seconda guerra mondiale. Verrà inoltre aperta al pubblico una mostra temporanea dedicata alla storia del calcolo automatico: dalle prime macchine meccaniche ai moderni computer.

Alan Turing nasce a Londra il 23 giugno 1912. Matematico, crittografo, esperto di logica, filosofo, è uno dei più importanti scienziati del XX secolo. In ogni disciplina nella quale si cimenta dà contributi importanti. Considerato il padre del moderno calcolo elettronico e dell'intelligenza artificiale, formalizza il concetto di algoritmo e di elaborazione dei dati. Durante la Seconda guerra mondiale lavora per il controspionaggio inglese per il quale progetta la 'Bomba', un elaboratore elettromeccanico di enorme complessità con il quale è possibile decifrare i dispacci nazisti criptati con la macchina Enigma. Turing si toglie la vita il 7 giugno 1954, pochi giorni prima di compiere 42 anni.

Nella mostra dedicata alla storia del calcolo automatico verranno i presentati i momenti più significativi, i personaggi più rappresentativi, le macchine e le innovazioni tecnologiche che hanno caratterizzato lo sviluppo dell'informatica. Partendo dai pionieri, si potranno vedere i modelli delle macchine da calcolo meccaniche progettate da Pascal, Leibniz e Poleni fra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo. L'introduzione delle schede perforate da parte di Jacquard all'inizio del XIX secolo è il punto di avvio della rapida evoluzione che conduce ai moderni calcolatori elettronici.

Tappe chiave di questo percorso sono da un lato la macchina di Hollerith, che nel 1890 introduce l'elaborazione e l'analisi dei dati intese in senso moderno, dall'altro la Millionaire, inventata nel 1892 e progenitrice delle calcolatrici che oggi tutti utilizziamo. La storia del computer di oggi è infine segnata dall'Apple Macintosh, che per primo nel 1984 introdusse l'interfaccia grafica 'a finestre' e il mouse di serie.

Accanto agli oggetti, una parte significativa dell'esposizione sarà dedicata, attraverso video e documenti, ai personaggi che hanno fatto la storia del calcolo automatico fino ai nostri giorni.

Informazioni:

Che cosa: mostra  su Alan Touring e il calcolo automatico

Quando: dal 23 giugno 2012

Dove: Museo nazionale della scienza e della tecnologia, via San Vittore, Milano

Info: www.museoscienza.org