Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Tecnologia
L’Aquila, dieci anni dopo

Non era ancora giorno, il 6 aprile 2009, quando una scossa di magnitudo 6.3 sprigionò tutta la sua potenza all'Aquila e nei centri vicini. A poche ore dal sisma il Cnr metteva a disposizione la propria rete di ricercatori a supporto della Protezione civile. Tra le principali attività svolte nove istituti coinvolti, nei mesi successivi all'evento, 20mila schede di agibilità ultimate in breve tempo per mappare le zone interessate, rilevazione satellitare della deformazione del terreno, indagini diagnostiche e ultrasoniche sui monumenti danneggiati e gli studi sulla microzonazione sismica. A distanza di dieci anni, Fausto Guzzetti dell'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica (Irpi), referente per le attività dell'Ente di supporto alla Protezione civile, ricorda quei momenti in cui il territorio aquilano si è trasformato in un campo di prova dove, per la prima volta, esperti di differenti settori, hanno unito le rispettive conoscenze per fare fronte comune. La collaborazione congiunta, continuando negli anni, ha gettato le basi per un nuovo approccio a quel tipo di situazioni, dando prova della sua efficacia negli interventi in altri terremoti verificatisi successivamente.

Il coinvolgimento del Cnr ha riguardato: l'Irpi, l'Istituto per le tecnologie della costruzione (Istc), l'Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente (Irea), l'Istituto di metodologie per l'analisi ambientale (Imaa), l'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria (Igag) e l'Istituto dei beni archeologici e ambientali (Ibam).

Altri video Tecnologia

L’inclinometro del Cnr per i lavori della metro C
Brevettato per misurare le deformazioni che si verificano in profondità nel terreno a seguito di una frana, questo strumento, messo a punto dall'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica dell'Ente, è ora usato per la realizzazione di una linea della metropolitana nella Capitale, una città il cui sottosuolo è ricco di beni archeologici, che possono interagire con lo scavo delle gallerie da parte degli operai

Studiare migrando
È il nome della piattaforma di e-learning che l'Istituto per le tecnologie didattiche del Cnr ha realizzato con la Scuola di lingua italiana per stranieri dell'Università di Palermo e l'Unicef, per supportare i giovani stranieri nella preparazione all'esame di Stato per conseguire la licenza media

Un videogioco in 3D per scoprire il Foro di Augusto
Realizzato dall'Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali del Cnr con la società maltese Vr Tron, il videogame conduce il visitatore alla scoperta dell'Impero romano durante il regno di Augusto

InnovAgorà 2019, la piazza dei brevetti
La manifestazione, promossa dal Miur e organizzata dal Cnr e dal Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci e svoltasi a Milano lo scorso maggio, è stata l'occasione per far incontrare inventori di brevetti e mondo delle imprese, per favorire il confronto e la collaborazione tra le due realtà

Videogiochi e musei
L'argomento è stato oggetto di una giornata di studi alla quale ha partecipato anche il Cnr-Itabc. L'Istituto lavora da anni nel settore degli spazi espositivi e ha sottolineato le caratteristiche che le applicazioni interattive devono avere per funzionare in un area museale

La geologia marina in Italia
I geologi marini si sono riuniti in convegno a Roma, presso il Cnr, lo scorso 21 e 22 febbraio, per favorire un confronto sul tema delle geoscienze marine tra mondo scientifico, istituzionale e industriale. Nel corso dell'evento è stato lanciato l'allarme sulla carenza di navi oceanografiche da ricerca in Europa

2019, il compleanno della Tavola periodica
Nato 150 anni fa, questo strumento permette di raggruppare gli elementi chimici con proprietà simili. Pietro Calandra, ricercatore dell'Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati del Cnr spiega come, con il cosiddetto 'saggio alla fiamma' sia possibile individuare gli elementi chimici presenti in un composto

Pepper: il robot umanoide del Cnr-Icar
La macchina realizzata dal Cnr-Icar, può avere applicazioni in diversi settori, da quello educativo a quello assistenziale ad anziani e disabili

Sportello matematico, un supporto alle imprese
Il progetto del Cnr-Iac mette le conoscenze matematiche al servizio dell'industria, migliorando i flussi e le previsioni di vendita e riducendo gli sprechi.

Le strade italiane in un museo virtuale
Realizzato da Anas in collaborazione con il Cnr-Itabc, Muvias racconta la storia d'Italia, dall'Unità a oggi, attraverso quella della sua rete viaria