Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Socio-economico
Dai Primati lezioni di economia

Uno studio condotto dall'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (Istc) del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma e dall'Institute for Advanced Study (Iast) di Tolosa, in collaborazione con l'Institute Jean Nicod dell'Ecole Normale Superieure di Parigi, ha dimostrato come i cebi dai cornetti, specie separatasi dall'uomo circa 35 milioni di anni fa, sono in grado di riconoscere quali oggetti hanno maggior valore per essere utilizzati come moneta di scambio per ottenere cibo.

"Abbiamo coinvolto sei cebi dai cornetti in due esperimenti di scambio di token, gettoni colorati, ma anche di bulloni e di oggetti vari di ferramenta”, spiega Elsa Addessi, ricercatrice del Cnr-Istc. “A ogni scimmia è stato consegnato un set di quattro diversi tipologie di token: alcuni a loro già noti e altri introdotti per la prima volta nel presente studio, che nello scambio con lo sperimentatore portano a una ricompensa alimentare; token già usati in precedenti esperimenti ma non validi che perdono valore di scambio; oggetti a loro sconosciuti è senza valore di scambio”.

I ricercatori hanno scoperto che le scimmie riconoscevano prontamente la validità dei token come mezzo di scambio indipendentemente dalla loro familiarità. "Abbiamo dimostrato che i cebi sono in grado di categorizzare i token in base alla loro validità, cioè al loro essere 'in corso', come lo è l'euro rispetto alla vecchia lira", conclude Francesca De Petrillo, ricercatrice Iast a Tolosa. "Analogamente a quanto avviene negli esseri umani, i cebi hanno scambiato per primi e in maggior numero i token 'in corso' rispetto a quelli 'fuori corso' e agli oggetti privi di valore, a prescindere dalla loro familiarità. Pertanto, i cebi sono in grado di categorizzare e utilizzare i token similmente a quanto noi facciamo con il denaro".

Altri video Socio-economico

Italia e Ecuador più vicini con la ricerca
L'accordo stipulato tra l'italiano Cnr e l'ecuadoriana Senescyt porterà all'erogazione di borse di studio e allo svolgimento di progetti di ricerca congiunti in molti settori: dall'ambiente alle bioscienze, dalla sicurezza alimentare all'energia

Cnr e Nibio cooperano sulla bioeconomia
L'accordo firmato tra l'Ente e il Norwegian Institute of Bioeconomy Research permette la creazione di progetti congiunti in questo campo questo dell'economia, al centro della prossima programmazione dei fondi europei

Il calcio da sogno a investimento
Il progetto 'Umanità nel pallone', promosso da Istituto di studi sulle società del Mediterraneo e Istituto di ricerca sulla crescita economica sostenibile del Cnr. è dedicato allo studio a 360 gradi di questo gioco. I risultati del primo anno di lavoro sono stati presentati in un incontro svoltosi all'Università Sapienza di Roma

Virzì al Cnr: la psicopatologia è il tema del nostro tempo
Lo ha dichiarato il regista, tra i relatori della giornata di chiusura del progetto 'Coffee Breaks', che si è svolta al Cnr di Roma. L'artista, nel corso dell'intervista per l'Almanacco, ha inoltre ricordato i suoi esordi nel teatro, il suo inizio nel cinema come sceneggiatore e il suo successivo e casuale passaggio dietro la macchina da presa

Coffee Breaks, presentati i risultati
Il progetto, che favorisce la democrazia partecipativa attraverso il coinvolgimento attivo nella vita del Cnr dei suoi dipendenti, è stato al centro di un evento svoltosi a Roma, presso l'Aula Marconi dell'Ente, al quale hanno partecipato, tra gli altri, il regista Polo Virzì, l'esperta di storytelling Bianca Borriello e la chef stellata Cristina Bowerman

Sassari, la ricerca per il territorio
Tanti gli ambiti disciplinari cui sono dedicate le attività degli Istituti del Cnr presenti nella città sarda: dalla difesa dei boschi alla tutela del benessere degli animali, fino alla salvaguardia della biodiversità frutticola

Cinquant’anni dell’Ittig
L'Istituto del Cnr, che ha festeggiato quest'anno il mezzo secolo, fu creato per proseguire l'opera del Vocabolario giuridico italiano. Nel corso della cerimonia di commemorazione della ricorrenza, l'Aula telematica della struttura è stata dedicata al padre dell'informatica giuridica italiana, Vittorio Frosini

Bambini a lezione di economia
Un progetto del Cnr insegna questa materia ai più giovani in modo semplice

Accordo Eni-Cnr, più ricerca nel sud Italia
I due Enti hanno firmato un Memorandum of Understanding per attività congiunte in quattro settori di elevato valore scientifico e strategico: fusione nucleare, acqua, agricoltura, ecosistema artico. Le ricerche verranno svolte in centri operativi con sede a Gela, Lecce, Metaponto, Pozzuoli

50 anni di storia e futuro per l’Icb-Cnr
Nato nel 1968, l'Istituto si è dedicato in origine alla chimica delle sostanze marine e dei batteri termofili. Oggi è una struttura multidisciplinare con sedi anche a Catania, Sassari e Padova