Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Cultura
La cultura nella società iperconnessa

Giunto alla sesta edizione, il Festival del giornalismo culturale è un appuntamento fisso per questo settore. Dal 25 al 28 ottobre, Urbino, Fano e Pesaro sono state teatro di dibattiti, presentazioni e confronti fra giornalisti, scrittori, blogger, youtuber, studenti intorno al tema: 'Le parole della cultura. Un vocabolario che si rinnova'.

Durante il Festival, diretto da Lella Mazzoli, docente di Sociologia della comunicazione e comunicazione d'impresa presso l'Università di Urbino 'Carlo Bo', e Giorgio Zanchini, giornalista di Radio Rai, si sono affrontate le tecniche sempre più crossmediali per raggiungere il pubblico e il ruolo di recensioni e pagine culturali nel raccontare il nostro patrimonio, i personaggi e gli eventi storici, i libri.

A Pesaro, nella giornata di apertura, Lella Mazzoli ha illustrato i dati della ricerca dell'Osservatorio News-Italia Università di Urbino, che monitora annualmente la fruizione di informazione culturale degli italiani. Dalle interviste si evidenzia che cinema, serie tv, arte, musica e concerti sono i prodotti più amati. La televisione è ancora il medium più utilizzato, anche se viene sempre più fruita attraverso device, come smartphone e tablet e per un tempo minore. Per quanto riguarda arte e patrimonio il 67% degli intervistati lo cerca nei notiziari tv, il 60% nelle trasmissioni di approfondimento, il 46% sui canali monotematici sono ricercati.

Il tema è stato affrontato anche attraverso le vignette di Massimo Bucchi esposte nella mostra 'Mappamondo'. L'artista, intervistato dal giornalista Marco Bracconi, ha ripercorso la sua attività di illustratore per il quotidiano La Repubblica, iniziata nel 1976. Le opere allestite hanno offerto anche spunti di riflessione sul ruolo della satira.

Altri video Cultura

La presentazione di “Ti rubo la vita”
Cinzia Leone ha presentato presso la Biblioteca centrale del Cnr il suo volume, che mescolando fiction e autobiografia sottolinea eroismi e viltà del buio periodo che vide la discriminazione e la persecuzione degli ebrei a Roma

"Moby Dick" Kum!
Al festival che si è svolto ad Ancona, ha partecipato anche l'Istituto per le risorse biologiche e le biotecnologie marine del Cnr, proponendo una rilettura del romanzo di Melvill

A Bologna, la ricerca cambia linguaggio
Presso l'Area di ricerca del Cnr del capoluogo emiliano, si è svolto l'annuale progetto di divulgazione che avvicina gli studenti alla scienza attraverso incontri con i ricercatori dell'Ente ed esercitazioni nei laboratori

In viaggio attraverso la cultura
È questo il tema affrontato dell'edizione di quest'anno del Festival del giornalismo culturale, di cui il Cnr è patrocinatore e media partner. Tanti gli appuntamenti previsti tra lectio, dialoghi, workshop, concorsi e concerti nei giorni (14 e15 settembre e dal 3 al 6 ottobre) in cui la manifestazione si svolge nel territorio marchigiano

La "prima notte" dei ricercatori di Montelibretti
Quest'anno anche quest'Area di ricerca del Cnr ha preso parte all'appuntamento voluto dall'Unione europea per avvicinare i giovani alla scienza. Tante le iniziative proposte, tra le quali il collegamento con i ricercatori impegnati presso la Base antartica Concordia al Polo Sud

Sperimestate 2019
Il progetto, realizzato dal Cnr-Isof con gli studenti delle scuole medie superiori, è stato dedicato alla Tavola periodica, di cui ricorre quest'anno il 150esimo anniversario, e in particolare a due suoi elementi: l'Elio e l'Indio

I cebi e l’arte di scavare alla ricerca di radici
Uno studio in natura evidenzia come ingegno e abilità manuale rendano queste scimmie maestre nell'arte di estrarre dal suolo rizotuberi, molto ricchi di sostanze nutritive. La ricerca dimostra l'origine evolutiva di capacità fondamentali per la sopravvivenza e il successo dei primati, uomo incluso

ll sottosuolo di Napoli tra storia, cultura e sostenibilità
Un progetto al quale partecipa anche l'Istituto di studi sulle società del Mediterraneo del Cnr esamina la possibilità di utilizzare il sottosuolo di Napoli per attività utili alla popolazione, creandovi, ad esempio, o un parcheggio di scambio o organizzandovi eventi culturali

Rivoluzione scientifica e scienze umane
Dell'importanza delle discipline umanistiche si è parlato nel corso dell'evento 'Le scienze dimenticate', organizzato  presso il Cnr dalla Fondazione Antonio Ruberti, con la partecipazione di Rens Bod, docente di Informatica umanistica all'Università di Amsterdam

L’Infinito tra scienza e poesia
A esaminare la presenza della componente scientifica nella lirica di Leopardi è il ricercatore dell'Istituto nazionale di ottica del Cnr Alessandro Farini, che sottolinea la similitudine tra lo stupore - davanti ai misteri della natura e della realtà - del poeta e quello dello scienziato, che proprio da questo sentimento trae ispirazione per le sue ricerche