Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Tecnologia
La rivoluzione dell’Ai: necessario investire e collaborare

La riflessione sull'Intelligenza artificiale (Ai nell'acronimo inglese) travalica ormai i confini del proprio settore, costituendo un tema di discussione non solo nel mondo della tecnologia, ma anche per l'opinione pubblica. Uno degli argomenti del legame tra prospettive occupazionali e nuove forme di intelligenza: ci si chiede, in sostanza, se queste siano un vantaggio o se invece costituiranno un danno per le prossime generazioni. L'automazione creerà disoccupazione? Inoltre, possiamo riporre piena fiducia nei robot, o correremo il rischio – come ci hanno abituati a pensare le opere di fantascienza – di ritrovarci in uno stato di schiavitù?

Il libro di Lorenzo Pinna, 'Intelligenza artificiale', presentato nelle sale della Biblioteca centrale del Cnr, affronta  questi interrogativi. L'evento ha offerto un'occasione per riflettere sulle super intelligenze e le tecnologie innovative di cui non possiamo più fare a meno. “Non correremo il rischio di perdite di posti di lavoro”, spiega Pinna, “piuttosto queste tecnologie lo cambieranno. Dobbiamo imparare a conviverci. Questo significa che dovremo dotarci di nuove competenze, conoscenze e capacità”.

Ospite d'onore della giornata è stato il padre dei divulgatori scientifici, Piero Angela, che a proposito del timore che l'umanità sia surclassata dalle nuove intelligenze ha indicato nella cultura e nella scuola il vero baluardo.

L'Ai è però destinata ad avere un impatto non solo sul lavoro, ma più in generale sugli aspetti sociali e sulla vita dei cittadini. Secondo Amedeo Cesta, dell'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr, “è importante lavorare insieme agli scienziati sociali e capire come le tecnologie dell'Ai possano tenere conto di questi studi, per avere un impatto positivo, anche etico, sulla vita delle persone”.

Altri video Tecnologia

Sportello matematico, un supporto alle imprese
Il progetto del Cnr-Iac mette le conoscenze matematiche al servizio dell'industria, migliorando i flussi e le previsioni di vendita e riducendo gli sprechi.

Le strade italiane in un museo virtuale
Realizzato da Anas in collaborazione con il Cnr-Itabc, Muvias racconta la storia d'Italia, dall'Unità a oggi, attraverso quella della sua rete viaria

Il passato ritorna con le nuove tecnologie
Il loro utilizzo consente di svolgere attività di indagine, conservazione e valorizzazione degli antichi beni architettonici, oltre a favorirne la fruizione attraverso applicazioni interattive e musei virtuali, come ricorda Augusto Palombini del Cnr-Itabc

Edilizia scolastica: verso nuove strategie
Il presidente del Cnr Massimo Inguscio ha illustrato a Rai Parlamento l'accordo con l'Asi per la mappatura satellitare degli edifici scolastici al fine di valutarne condizioni e stabilità

Cavibeer, la rivoluzione della birra
La nuova tecnologia per la produzione di questa bevanda, brevettata dal Cnr e dalla società Bysea, consente di ridurre del 50% i tempi di lavoro e del 40% il consumo energetico

Le altre intelligenze
Tv 2000 – Nella trasmissione 'Dapprima' si parla di esseri intelligenti e di come manifestino le capacità intellettive, con le dovute differenze e confronti.

Il Cnr collabora al restauro dell’‘Adorazione dei magi’
L'Ente ha lavorato al dipinto di Leonardo con gli Istituti nazionale di ottica e di scienza e tecnologie dell'informazione, fornendo un contributo importante per la diagnostica dell'opera

L’archeologo moderno tra scavi e tecnologie
Gli studenti di archeologia dell'Università di Catania stanno lavorando nell'area di scavo del sito di Santa Maria Venera al Pozzo, nel comune di Aci Catena (Ct), con il supporto dei ricercatori del Cnr-Ibam. Un'esperienza interessante e formativa che fornisce ai giovani le competenze interdisciplinari oggi necessarie per accedere al settore

Tris, la scuola per lo studio a distanza
Il progetto è frutto di un accordo quadro tra Miur, Cnr-Itd e Fondazione Tim. Nella fase sperimentale ha coinvolto sette scuole di Lazio, Campania e Sardegna, cinque studenti non frequentanti per gravi patologie, 120 loro compagni di classe e 112 docenti

Simposio annuale Ino 2018
Tenutosi a Pisa, l'evento è stato l'occasione per fare il punto sui laser estremi e sulle loro applicazioni, un settore in cui il Cnr è protagonista