Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Tecnologia
Acqua Alta, la piattaforma marina del Cnr

La piattaforma oceanografica 'Acqua alta', nata dopo la grande inondazione di Venezia del 4 novembre 1966, è stata installata nel marzo 1970 nel Mar Adriatico, circa 10 km al largo del Lido della città lagunare, su un fondale di 16 metri. Fu donata dalla Micoperi, azienda di Ravenna specializzata nei lavori marittimi, subacquei e offshore, al Laboratorio per lo studio della dinamica delle grandi masse, oggi Istituto di scienze marine del Cnr.

Nel tempo, è divenuto necessario ristrutturare la piattaforma e nel 2017, dopo 47 anni dalla prima posa, si è dovuta sostituire in toto la struttura abitativa con una più moderna, per rendere più confortevole ed efficiente il soggiorno di studio ai ricercatori. Sin dall'inizio la struttura marina è stata progettata e attrezzata non soltanto come una vera casa, ma anche come un laboratorio con tutti gli strumenti necessari a misurare i fenomeni metereologici e marini che possono avere un impatto sulla Laguna, tra cui le maree. La nuova costruzione permetterà di dare continuità al progetto e agli studi sui parametri ambientali.

Acqua alta ogni anno riceve molte richieste di collaborazione da parte di università e centri di ricerca di tutto il mondo.

Altri video Tecnologia

Le altre intelligenze
Tv 2000 – Nella trasmissione 'Dapprima' si parla di esseri intelligenti e di come manifestino le capacità intellettive, con le dovute differenze e confronti.

La rivoluzione dell’Ai: necessario investire e collaborare
Di Intelligenza artificiale si è discusso presso la sede centrale del Cnr in occasione della presentazione del saggio sull'argomento scritto dal giornalista Lorenzo Pinna, alla quale ha partecipato il padre dei divulgatori scientifici, Piero Angela

Il Cnr collabora al restauro dell’‘Adorazione dei magi’
L'Ente ha lavorato al dipinto di Leonardo con gli Istituti nazionale di ottica e di scienza e tecnologie dell'informazione, fornendo un contributo importante per la diagnostica dell'opera

L’archeologo moderno tra scavi e tecnologie
Gli studenti di archeologia dell'Università di Catania stanno lavorando nell'area di scavo del sito di Santa Maria Venera al Pozzo, nel comune di Aci Catena (Ct), con il supporto dei ricercatori del Cnr-Ibam. Un'esperienza interessante e formativa che fornisce ai giovani le competenze interdisciplinari oggi necessarie per accedere al settore

Tris, la scuola per lo studio a distanza
Il progetto è frutto di un accordo quadro tra Miur, Cnr-Itd e Fondazione Tim. Nella fase sperimentale ha coinvolto sette scuole di Lazio, Campania e Sardegna, cinque studenti non frequentanti per gravi patologie, 120 loro compagni di classe e 112 docenti

Simposio annuale Ino 2018
Tenutosi a Pisa, l'evento è stato l'occasione per fare il punto sui laser estremi e sulle loro applicazioni, un settore in cui il Cnr è protagonista

L’Area di Pisa sempre più smart
La struttura d ricerca del Cnr ha accresciuto le prestazioni tecnologiche disponendo, tra l'altro, di telecamere intelligenti, Smart badge ed edifici dotati di riconoscimento facciale

Scienza e divertimento al Maker Faire
All'evento, che celebra le invenzioni e valorizza la cultura del 'fai da te', il Cnr era presente con uno stand del Dipartimento di ingegneria, Ict e tecnologie per l'energia e trasporti, che ha presentato 12 progetti. Uno tra gli Istituti presenti, l'Isti-Cnr, ha inoltre ottenuto il 'Maker of Merit', riconoscimento che premia le proposte migliori per originalità e potenzialità

Finalissima .itCup 2017
Premiata dal Registro.it, gestito dall'Iit-Cnr, la start up siciliana Ludwig che utilizza il web come un immenso corpus linguistico per scrivere correttamente in inglese. Ai giovani inventori è andato il SanFranciscoDreaming, un'esperienza di formazione professionale al Mind the Bridge, centro per imprenditori in erba della Silicon Valley

FemtoLab per nuove tecniche laser
Tg Leonardo ha intervistato i ricercatori dell'Ism-Cnr che lavorano con il potente laser della struttura