Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Ambiente
Scienza in cammino… ma anche in bici

Nell'anno che celebra i 150 dalla creazione del termine e del concetto di ecologia da parte di Ernst Haeckel, pioniere di un nuovo approccio allo studio della natura, il Cnr ha aderito alle iniziative organizzate dalla Rete italiana per la ricerca ecologica di lungo termine (Lter-Italia), coordinata da Giorgio Matteucci, direttore dell'Istituto di biologia agroambientale e forestale dell'Ente, e dall'Infrastruttura di ricerca sulla biodiversità LifeWatch-Italia, coordinata dal Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l'ambiente del Cnr, promuovendo tra ricercatori, appassionati e semplici curiosi, quattro percorsi di divulgazione scientifica sui temi della tutela dell'ambiente, della biodiversità e della sostenibilità. I cammini (dal 21 giugno al 24 luglio) hanno toccato ecosistemi forestali, marini, di transizione e lacustri del Nord Italia e dell'Appennino Centrale.

Il percorso è stato effettuato prevalentemente su sentieri, vie d'acqua e piste ciclabili e si sono utilizzati vari mezzi di trasporto quali traghetto, bicibus e treno. L'iniziativa ha coinvolto, oltre agli Istituti del Cnr di scienze marine, per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente, di biologia agroambientale e forestale, per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo e per lo studio degli ecosistemi, altre istituzioni della Rete Lter: Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale, Stazione zoologica Anton Dohrn, Cfs e Università di Torino.

I primi tre cammini, dal titolo Terramare, sono stati caratterizzati dall'unione dell'ambiente terrestre e acquatico; in seguito si è raccontato il cambiamento tra foreste, laghi e mare; quindi si è parlato della risorsa legno e del suo viaggio dalle foreste alla laguna. Le tre iniziative sono state affiancate da due giornate a porte (28 giugno e 6 luglio) presso la sede dell'Ismar-Cnr di Venezia. A queste si è aggiunto, dal 20 al 24 luglio, un cammino ad alta quota sull'Appennino abruzzese, per conoscere il cambiamento della biodiversità e la fragilità degli ambienti appenninici.

Altri video Ambiente

High North, la Marina Militare in Artico
Dopo 90 anni riprende la ricerca scientifica in mare, coordinata dall'Istituto idrografico e con la collaborazione di Cnr, Ogs, Enea e Nato Cmre

Il Cnr al Futura Festival
L'Ente ha partecipato alla manifestazione con un evento dedicato alla ricerca italiana in Antartide. A parlarne sono stati Angelo Domesi del Dta-Cnr e Vitale Stanzione dell'Isafom-Cnr, in collegamento con la base italo-francese Concordia

Ondate di calore in aumento
Il dato è riportato da uno studio condotto da quattro strutture di ricerca fiorentine e coordinato dall'Ibimet-Cnr

Scoperte le origini dei 'coralli' di Venezia
A rivelarle, uno studio multidisciplinare sulle 'tegnue', coordinato dall'Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche e pubblicato su 'Scientific Reports'

Villaggio per la Terra-Earth Day 2017
In occasione Earth Day 2017, il Cnr ha proposto alcuni eventi dedicati ai cambiamenti climatici, tra i quali la mostra 'Artico – Viaggio interattivo al Polo Nord' e un collegamento con la base artica Concordia

Per gli enti pubblici l'efficienza energetica diventa ‘Prioritee’
Il progetto mira a supportare gli enti locali nel favorire e accelerare gli interventi di efficienza energetica negli edifici pubblici. Capofila dell'iniziativa è l'Imaa-Cnr

Care: lo studio del black carbon al Colosseo
Il progetto, organizzato dall'Isac-Cnr in collaborazione con partner nazionali e internazionali e con il patrocinio dell'Assessorato per la sostenibilità ambientale di Roma Capitale, ha effettuato la misura e la caratterizzazione della sostanza tossica in varie zone di Roma

Segre, l’ultimo esploratore
Il geologo racconta le prime due spedizioni scientifiche del Cnr in Antartide, partite rispettivamente nel 1968 e nel 1973

TartaLife a 'Porto nel cuore 2016'
Il progetto mira a ridurre le catture accidentali di tartarughe marine e a informare sui rischi che questi animali corrono in seguito al progressivo riscaldamento delle acque

Nanocontrachem per la decontaminazione ambientale
L'stm-Cnr ha messo a punto nuove polveri, efficaci contro sostanze chimiche altamente tossiche, tra cui quelle usate negli attacchi terroristici