Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Ambiente
Scienza in cammino… ma anche in bici

Nell'anno che celebra i 150 dalla creazione del termine e del concetto di ecologia da parte di Ernst Haeckel, pioniere di un nuovo approccio allo studio della natura, il Cnr ha aderito alle iniziative organizzate dalla Rete italiana per la ricerca ecologica di lungo termine (Lter-Italia), coordinata da Giorgio Matteucci, direttore dell'Istituto di biologia agroambientale e forestale dell'Ente, e dall'Infrastruttura di ricerca sulla biodiversità LifeWatch-Italia, coordinata dal Dipartimento scienze del sistema terra e tecnologie per l'ambiente del Cnr, promuovendo tra ricercatori, appassionati e semplici curiosi, quattro percorsi di divulgazione scientifica sui temi della tutela dell'ambiente, della biodiversità e della sostenibilità. I cammini (dal 21 giugno al 24 luglio) hanno toccato ecosistemi forestali, marini, di transizione e lacustri del Nord Italia e dell'Appennino Centrale.

Il percorso è stato effettuato prevalentemente su sentieri, vie d'acqua e piste ciclabili e si sono utilizzati vari mezzi di trasporto quali traghetto, bicibus e treno. L'iniziativa ha coinvolto, oltre agli Istituti del Cnr di scienze marine, per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente, di biologia agroambientale e forestale, per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo e per lo studio degli ecosistemi, altre istituzioni della Rete Lter: Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale, Stazione zoologica Anton Dohrn, Cfs e Università di Torino.

I primi tre cammini, dal titolo Terramare, sono stati caratterizzati dall'unione dell'ambiente terrestre e acquatico; in seguito si è raccontato il cambiamento tra foreste, laghi e mare; quindi si è parlato della risorsa legno e del suo viaggio dalle foreste alla laguna. Le tre iniziative sono state affiancate da due giornate a porte (28 giugno e 6 luglio) presso la sede dell'Ismar-Cnr di Venezia. A queste si è aggiunto, dal 20 al 24 luglio, un cammino ad alta quota sull'Appennino abruzzese, per conoscere il cambiamento della biodiversità e la fragilità degli ambienti appenninici.

Altri video Ambiente

Operazione Ice Memory per la tutela dei ghiacciai
Il progetto, che mira a preservare gli archivi glaciali per consentire agli studiosi di effettuare ricerche anche in futuro, ha coinvolto in Italia ricercatori del Cnr-Idpa e dell'Università Ca' Foscari di Venezia

Ubuntu-Pv, energia pulita per il Burundi
Il progetto, che vuole rendere energeticamente indipendenti gli abitanti delle zone rurali di uno dei paesi più poveri del mondo, ha tra i sostenitori anche l'Istituto dei materiali per l'elettronica ed il magnetismo del Cnr di Parma

Acqua potabile, una risorsa a rischio
Del problema ha parlato la trasmissione di Rai3 PresaDiretta, servendosi della consulenza scientifica dell'Istituto di ricerca sulle acque del Cnr

Il sentiero dell’atmosfera sul Monte Cimone
Il percorso didattico-ambientale è frequentato soprattutto da studenti che, in collaborazione con i ricercatori del Cnr-Isac, apprendono informazioni sull'atmosfera e sui cambiamenti climatici e svolgono attività tecniche e di divulgazione. Sulla vetta si trovano anche le stazioni meteo di Cnr e Aeronautica militare

Icomc2018: la chimica organometallica a Firenze
La conferenza, organizzata dal Cnr-Iccom e patrocinata dall'Ente, dalla Regione Toscana e dal Comune e dall'Università di Firenze, ha ospitato tra gli altri premio Nobel 2016 per la Chimica, Ben L. Feringa

Corso di formazione per operatori meteo africani
L'evento si è svolto a Firenze presso il Cnr-Ibimet e fa parte di una serie di quattro incontri, finanziati dall'Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo e realizzati dal World meteorological organization

Nobile, i 90 anni della missione al Polo Nord
L'anniversario è stato ricordato con una conferenza dal Museo della scienza di Milano, alla quale ha partecipato anche Massimo Inguscio. Il presidente del Cnr nel suo intervento, ha ricordato il ruolo dell'Ente nella ricerca in Artico

Setac 2018, per la salvaguardia ambientale
Il meeting dell'organizzazione mondiale dedita allo studio dei problemi ambientali e alla loro soluzione si è svolto per la prima volta a Roma. Dal 13 al 16 maggio, 60 studiosi si sono radunati per illustrare le ricerche compiute nelle scienze ambientali. Tra i partecipanti, Anna Barra Caracciolo e Paola Grenni dell'Istituto di ricerca sulle acque del Cnr

La ricerca artica del Cnr
A raccontarla, Massimiliano Vardè dell'Idpa, station leader della base 'Dirigibile Italia'

Il Cnr alle Svalbard
Il presidente dell'Ente Massimo Inguscio, durante la sua visita alla stazione Dirigibile Italia, intervistato dal Tg Leonardo di Rai3, ha illustrato l'attività svolta dai ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche in Artico