Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Cultura
‘Ta-Pum’ – Il primo cammino della memoria

In occasione del centenario della Grande Guerra, il progetto 'Ta-Pum’ intende compiere la prima spedizione alpinistica, sportiva e culturale continuativa che ripercorrerà, tappa dopo tappa, i luoghi che furono scenario della Grande Guerra. Promotrice di questa iniziativa è l'associazione 'L'uomo libero onlus', con un coordinamento costituito da Accompagnatori di territorio del Trentino, Everest-K2-Cnr e Ufficio stampa del Consiglio nazionale delle ricerche.

Il primo percorso seguirà la linea dei cinque fronti di guerra “dallo Stelvio al Mare”, come recitano gli atti militari ufficiali: Stelvio-Adamello-Giudicarie, linea degli Altipiani, Cadore, Carnia, Fronte Giulia. Un tragitto alpinistico di 1.084 km, suddiviso in 53 tappe, che impegnerà un team sportivo a partire dal 24 agosto 2014, per un periodo di circa due mesi. In contemporanea, un altro gruppo partirà il 12 settembre e percorrerà con un trekking altri 676 km, suddiviso in 35 tappe, che considerano l'arretramento del fronte dopo Caporetto - da Asiago a Bassano, da Vittorio Veneto a Redipuglia – e toccano così i luoghi più significativi della memoria del conflitto. I due team si incontreranno simbolicamente a Redipuglia il 13 ottobre, per percorrere uniti la parte finale, fino ad arrivare a Trieste il 17 ottobre.

“A compiere questo 'Cammino della memoria’ sarà per primo un gruppo di esperti alpinisti e sportivi, con la partecipazione di alcuni militari inviati appositamente dallo Stato Maggiore dell’esercito e fotografi e operatori che documenteranno l'evento”, spiega Walter Pilo, promotore di 'Ta-Pum’ e presidente de L’uomo libero. “Successivamente, però, il percorso sarà aperto a chiunque desideri intraprenderlo, per intero o a tappe, e in ciascuna tappa i partecipanti troveranno materiale informativo oltre a poter contare su una piattaforma online interattiva. Il Cammino verrà attestato da una 'carta di viaggio’, sulla quale le strutture convenzionate apporranno un timbro che confermerà il passaggio”.

L'obiettivo ultimo che i coordinatori si prefiggono è far inserire il progetto tra gli itinerari culturali del Consiglio d'Europa e tra i siti Unesco patrimonio dell'umanità, nonché di raccordarlo con percorsi quali la via Francigena. 'Ta-Pum’ ha però già ottenuto il riconoscimento da parte della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei ministri per le commemorazioni per il centenario della Grande Guerra e di importanti istituzioni quali Parlamento europeo, Associazione nazionale alpini, Regioni Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia, Università Cà Foscari di Venezia, Arge Alp, Croce nera austriaca.

Un’anteprima di 'Ta-Pum’ è prevista per il prossimo 5 luglio.

U. S.

Altri video Cultura

In viaggio attraverso la cultura
È questo il tema affrontato dell'edizione di quest'anno del Festival del giornalismo culturale, di cui il Cnr è patrocinatore e media partner. Tanti gli appuntamenti previsti tra lectio, dialoghi, workshop, concorsi e concerti nei giorni (14 e15 settembre e dal 3 al 6 ottobre) in cui la manifestazione si svolge nel territorio marchigiano

La "prima notte" dei ricercatori di Montelibretti
Quest'anno anche quest'Area di ricerca del Cnr ha preso parte all'appuntamento voluto dall'Unione europea per avvicinare i giovani alla scienza. Tante le iniziative proposte, tra le quali il collegamento con i ricercatori impegnati presso la Base antartica Concordia al Polo Sud

Sperimestate 2019
Il progetto, realizzato dal Cnr-Isof con gli studenti delle scuole medie superiori, è stato dedicato alla Tavola periodica, di cui ricorre quest'anno il 150esimo anniversario, e in particolare a due suoi elementi: l'Elio e l'Indio

I cebi e l’arte di scavare alla ricerca di radici
Uno studio in natura evidenzia come ingegno e abilità manuale rendano queste scimmie maestre nell'arte di estrarre dal suolo rizotuberi, molto ricchi di sostanze nutritive. La ricerca dimostra l'origine evolutiva di capacità fondamentali per la sopravvivenza e il successo dei primati, uomo incluso

ll sottosuolo di Napoli tra storia, cultura e sostenibilità
Un progetto al quale partecipa anche l'Istituto di studi sulle società del Mediterraneo del Cnr esamina la possibilità di utilizzare il sottosuolo di Napoli per attività utili alla popolazione, creandovi, ad esempio, o un parcheggio di scambio o organizzandovi eventi culturali

Rivoluzione scientifica e scienze umane
Dell'importanza delle discipline umanistiche si è parlato nel corso dell'evento 'Le scienze dimenticate', organizzato  presso il Cnr dalla Fondazione Antonio Ruberti, con la partecipazione di Rens Bod, docente di Informatica umanistica all'Università di Amsterdam

L’Infinito tra scienza e poesia
A esaminare la presenza della componente scientifica nella lirica di Leopardi è il ricercatore dell'Istituto nazionale di ottica del Cnr Alessandro Farini, che sottolinea la similitudine tra lo stupore - davanti ai misteri della natura e della realtà - del poeta e quello dello scienziato, che proprio da questo sentimento trae ispirazione per le sue ricerche

L’Italia sul tetto del mondo
La conquista del K2 da parte di una spedizione guidata da Ardito Desio e organizzata, tra gli altri, anche dal Cnr, è stata ricordata in un evento svoltosi nella sede di Roma dell'Ente. Presenti anche la figlia dell'esploratore, Mariela, e l'ambasciatore del Pakistan, Nadeem Riyaz

Quando da un’intuizione nasce una grande scoperta
All'argomento è stato dedicato un convegno, organizzato dalla Cappellania degli Enti di ricerca del Miur, che si è svolto a Roma. Vi hanno partecipato anche il presidente e il direttore del Dipartimento di scienze biomediche del Consiglio nazionale delle ricerche

Zerocalcare, nuovo albo per Comics & Science
Il fumettista ha collaborato alla realizzazione del volume 'Educazione subatomica' (Edizioni Cnr), descrivendo quanto ha visto nel corso della visita al Sincrotrone di Trieste. L'evento è stato l'occasione anche per intervistare il disegnatore, che ha raccontato perché ha scelto di esprimersi attraverso i fumetti, da cosa trae ispirazione e quali sono i suoi progetti per il futuro