Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Informatica
Riotta, il web e la scienza

In occasione della giornata inaugurale delle celebrazioni per il novantennale del Consiglio nazionale delle ricerche, il giornalista Gianni Riotta, docente presso università e scuole di giornalismo in Italia e all’estero, è intervenuto sul tema 'Ricerca e innovazione oggi’.

“Oggi la scienza si sviluppa secondo un parametro molto preciso che funziona nei paesi in via di sviluppo come in quelli già sviluppati”, spiega Riotta. “I laboratori di ricerca e le università istruiscono e preparano i team di ricerca, le start up di innovazione si collegano a loro lanciando nuovi progetti, le aziende offrono supporto per la produzione sul mercato e lo Stato, attraverso i grandi enti di ricerca come il Cnr, danno forza e struttura all’intero meccanismo. Quindi un quadrilatero, quattro vertici che insieme innovano e danno slancio alla ricerca. Senza che si mettano assieme pubblico, privato, laboratori e start up oggi non si fa ricerca nel mondo”.

Attivo frequentatore dei social network, twitter in particolare, non risparmia critiche al mondo della rete e ne indaga le contraddizioni nel suo recente libro 'Il web ci rende liberi?’ edito da Einaudi.

“L’informazione classica, come l’abbiamo conosciuta nel Novecento, è andata in crisi prima dell’avvento del web, intorno agli anni ’80, ovvero circa venti o trent’anni prima che il web e internet diventassero davvero una minaccia per i giornali. Quello che è cambiato realmente è che siamo passati da un’informazione di massa a una personal, che si rivolge al singolo lettore rispecchiandone gusti ed esigenze”, sostiene il giornalista. “Un’evoluzione molto simile a quanto successo anche nel campo della ricerca scientifica: nel novecento era spesso di massa, centinaia di scienziati lavoravano allo stesso esperimento, moltiplicando gli sforzi per arrivare ad una rapida soluzione. Oggi la ricerca è di rete e permette, ognuno facendo cose magari apparentemente lontane, di risolvere molto prima il problema”. 

Riguardo alla comunicazione scientifica nel nostro Paese, Riotta risponde: “Da giovane ho partecipato al lancio della divulgazione scientifica in Italia quando era guardata con grandi dubbi e perplessità. Oggi la situazione è notevolmente cambiata e penso che ora soffra di un problema di massa, cioè che spesso la curiosità scientifica e l’innovazione nel campo dei computer siano utilizzate anche per stuzzicare l’attenzione del lettore. Mentre ora servirebbe una massiccia opera di educazione scientifica che spieghi, ad esempio, che gli ogm non sono cibi 'frankenstein’, che la ricerca genetica non produce pesci fosforescenti dalle qualità incredibili. Ecco, sono queste le leggende urbane, questi i luoghi comuni che spesso i giornali finiscono per perpetuare invece di tendere a sradicare l’ignoranza. Perché il nostro grande nemico è l’ignoranza”, conclude Riotta.

Anna Capasso

Fonte: Gianni Riotta, twitter: @riotta

Altri video Informatica

Effetto Big Data per le professioni del futuro
Se ne è parlato in una giornata di formazione organizzata dall'Ibpm-Cnr e rivolta ad alunni e docenti del liceo Augusto Righi di Roma

Investimenti pubblici trasparenti
Il progetto OpenCup consente di visionare on line 800mila progetti relativi ai lavori pubblici e mira ad ampliare le informazioni consultabili anche grazie ad accordi stipulati con Cnr e Politecnico di Milano

Registro .it a Conversazioni sul futuro
L'anagrafe dei nomi a dominio gestita dall'Iit-Cnr è approdata a Lecce con i suoi eventi dedicati ad aziende e liberi professionisti

Istituto di informatica e telematica
La struttura del Cnr ha sede a Pisa e svolge attività di ricerca nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Caratterizzato da competenze consolidate in ambiti di studio quali l'Internet del futuro e l'Internet delle cose, l'Iit-Cnr gestisce anche il Registro.it, l'anagrafe dei nomi Internet italiani

Ultima tappa del Roadshow del Registro .it
Nella Capitale, l'appuntamento della ludoteca ha proposto un evento ricco di ospiti, realizzato in collaborazione con la Biblioteca centrale del Cnr

La Ludoteca del Registro.it è arrivata a Udine
Il roadshow organizzato per festeggiare i 30 anni dalla prima registrazione dei domini internet italiani, propone appuntamenti per grandi e piccoli sulle opportunità e i problemi legati al mondo di Internet. Le prossime tappe, Lecce e Roma, il 4 e 11 maggio

Verità sospese (in Rete)
Delle bufale che circolano sul web e del modo di smascherarle ha parlato a Internet Festival 2015 Giovanni Boccia Artieri, professore all'Università di Urbino

La biblioteca diventa digital
Del tema si è occupato il convegno 'Oltre le tre culture: la proposta della 'Science & Technology Digital Library', che ha illustrato i risultati della collaborazione tra il Cnr e l'Agenzia per l'Italia digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Internet festival 2015
L'innovazione digitale illustrata a Pisa dall'8 all'11 ottobre. Tanti gli eventi per grandi e piccoli. Registro.it e Iit-Cnr protagonisti

Il computer esplora le cellule al lavoro
Un viaggio all'interno del corpo umano, dove l'infinitamente piccolo è un universo tutto da esplorare