Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Ambiente
Aurore australi

Dome C. Concordia è una stazione di ricerca italo-francese costruita nel 2005 sul Plateau Antartico (75°6′0″S, 123°20′0″E) a 3.233 m sopra il livello del mare, sul terzo promontorio più alto del continente antartico: è la quarta stazione di ricerca permanente sul plateau, aperta per tutto l'anno, si estende su un area di 5.000 mq e ha una capienza massima di 60 persone al giorno. Le attività italiane sono condotte dal Cnr nell'ambito del Pnra, programma finanziato dal Miur.

L'attività di ricerca portata avanti a Concordia riguarda principalmente le seguenti discipline scientifiche:
- Monitoraggio ambientale
- Geodesia/topografia
- Misure geomagnetiche
- Glaciologia
- Biologia delle popolazioni umane
- Astronomia
- Meteorologia
- Sismologia

Dome C è uno dei luoghi più freddi e inospitali della Terra. Le temperature raramente salgono sopra i -25°C in estate e possono raggiungere i -80°C in inverno. La temperatura media annuale è di -54.5°C. L'umidità è bassa e l'aria estremamente secca, con scarsissime precipitazioni nel corso dell'anno.

La stazione si è distinta in ambito internazionale nel settore delle perforazioni di profondità nel ghiaccio (ice-coring) grazie ai risultati straordinari ottenuti con il progetto europeo Epica. Il sito di Dome C è stato scelto per ottenere la più antica e inalterata cronologia dei cambiamenti climatici del pianeta e poter osservare la variabilità del clima nel corso di diversi cicli di glaciazione. In tal modo si possono studiare i cambiamenti climatici e le loro conseguenze sugli eventi di altre zone della Terra.

La base è inoltre considerata un sito ottimale per portare avanti osservazioni astronomiche ad alta precisione. La trasparenza dell'atmosfera antartica permette di osservare le stelle anche con il sole a un'angolazione di 38°. Altri vantaggi sono le basse emissioni di infrarossi nel cielo, la scarsa presenza di nuvole per gran parte dell'anno e le bassissime quantità di polveri e aerosol nell'atmosfera.

U. S.

Altri video Ambiente

Bluemed, il libro bianco del Mediterraneo
Il volume è stato presentato a Roma, presso la sede del Cnr, alla presenza tra gli altri del presidente e del direttore del Dipartimento terra e ambiente

Cnr protagonista all’Isola della sostenibilità
La manifestazione mira a informare i giovani sui temi dello sviluppo sostenibile attraverso laboratori, talk, spettacoli

Salvaguardare il Polo Nord per proteggere il Pianeta
In un documentario si racconta dell'attività svolta nella base Dirigibile Italia gestita dal Cnr. Presso il Circolo Polare Artico ricercatori e tecnici proveniente da tutto il mondo studiano i cambiamenti climatici e i modi per contrastarli

Una mostra per scoprire i segreti dell’oceano
'Aquae' è l'esposizione realizzata dal Cnr per spiegare a studenti e visitatori quanto il 'polmone blu ' del Pianeta sia minacciato dall'inquinamento e dalle microplastiche. L'inaugurazione è avvenuta lo scorso 21 novembre all'interno della celebrazione dei 95 anni dell'Ente, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Operazione Ice Memory per la tutela dei ghiacciai
Il progetto, che mira a preservare gli archivi glaciali per consentire agli studiosi di effettuare ricerche anche in futuro, ha coinvolto in Italia ricercatori del Cnr-Idpa e dell'Università Ca' Foscari di Venezia

Ubuntu-Pv, energia pulita per il Burundi
Il progetto, che vuole rendere energeticamente indipendenti gli abitanti delle zone rurali di uno dei paesi più poveri del mondo, ha tra i sostenitori anche l'Istituto dei materiali per l'elettronica ed il magnetismo del Cnr di Parma

Acqua potabile, una risorsa a rischio
Del problema ha parlato la trasmissione di Rai3 PresaDiretta, servendosi della consulenza scientifica dell'Istituto di ricerca sulle acque del Cnr

Il sentiero dell’atmosfera sul Monte Cimone
Il percorso didattico-ambientale è frequentato soprattutto da studenti che, in collaborazione con i ricercatori del Cnr-Isac, apprendono informazioni sull'atmosfera e sui cambiamenti climatici e svolgono attività tecniche e di divulgazione. Sulla vetta si trovano anche le stazioni meteo di Cnr e Aeronautica militare

Icomc2018: la chimica organometallica a Firenze
La conferenza, organizzata dal Cnr-Iccom e patrocinata dall'Ente, dalla Regione Toscana e dal Comune e dall'Università di Firenze, ha ospitato tra gli altri premio Nobel 2016 per la Chimica, Ben L. Feringa

Corso di formazione per operatori meteo africani
L'evento si è svolto a Firenze presso il Cnr-Ibimet e fa parte di una serie di quattro incontri, finanziati dall'Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo e realizzati dal World meteorological organization