Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Salute
Globuli rossi in 3D

Globuli rossi in 3D (RM file)

La principale causa di decesso nei paesi industrializzati è l'arteriosclerosi, una delle patologie più diffuse del sistema arterioso.

È una malattia cronica, progressiva e per il 50% dei casi clinicamente silente e improvvisa.

Sebbene lo sviluppo dell'arteriosclerosi dipenda da fattori di rischio sistemici, come colesterolo elevato, diabete o ipertensione, la manifestazione clinica è legata soprattutto a un accumulo di lipidi e di cellule infiammatorie all'interno delle pareti coronariche.

Utilizzando le immagini acquisite con la Tac (Tomografia assiale computerizzata), oggi è possibile realizzare al computer una mappatura del flusso emodinamico su grande scala per comprendere i meccanismi sottesi alla base delle malattie cardiovascolari, come l'arteriosclerosi. A questo risultato è giunto un gruppo di ricerca dell'Istituto dei processi chimico fisici (Ipcf), in collaborazione con l'Istituto per le applicazioni del calcolo (Iac), del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e dell'Università di Harvard.  

Si parte dalle immagini bidimensionali acquisite mediante la Tac di una particolare zona del corpo, ad esempio le coronarie o la carotide, ricostruendo tridimensionalmente la topologia cardiovascolare. I grandi vasi vengono quindi inseriti all'interno dello strumento computazionale, consentendo così di studiare non solo gli elementi costitutivi del sangue, ma anche la sua capacità di adattamento e la sua plasticità in caso di problemi fluidodinamici legati a malattie cardiovascolari.

L'apparecchiatura, al pari di una tomografia, è poco più grande di un computer ordinario e può essere alloggiato in un qualsiasi ambulatorio, direttamente utilizzabile dal medico. Lo strumento, già in uso presso l'Università di Harvard, si sta affermando anche in Italia dove sta crescendo l'interesse per il calcolo emodinamico, come dimostrato dai progetti di studio in corso con la Fondazione Toscana Gabriele Monasterio e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

Il progetto apre nuove strade nella comprensione delle cause profonde delle malattie cardiovascolari, offrendo valide indicazioni anche sul piano chirurgico e terapeutico, oltre che della prevenzione. Infatti, rispetto al precedente modello newtoniano adottato sino ad oggi per descrivere il flusso sanguigno, il nuovo metodo si sta rivelando di notevole efficacia, tanto che i risultati ottenuti hanno valso al gruppo di ricerca la selezione come finalisti al prestigioso premio Gordon Bell per il secondo anno consecutivo.

Silvia Mattoni

Altri video Salute

Contrastare lo ‘stress da calore’ sul luogo di lavoro
Un progetto, al quale ha collaborato anche l'Istituto di bioeconomia del Cnr, propone misure preventive per proteggere il lavoratori dagli effetti delle temperature elevate

Focus su malattie neurologiche e oncologia
Nel corso del suo convegno annuale, l'Istituto di biologia e patologia molecolari del Cnr ha illustrato gli studi e i progetti più promettenti ai quali si dedicano i suoi ricercatori: la medicina rigenerativa e lo sviluppo di terapie mirate per diversi tipi di tumore e per i diversi pazienti

Cnr immunology network
Si è riunita a Roma, la rete degli immunologi del Consiglio nazionale delle ricerche. Nell'incontro, aperto anche al pubblico, si è parlato tra l'altro della pratica vaccinale

Al Cnr-Ifc di Pisa, inaugurato N2Lab
Il laboratorio, frutto della collaborazione dell'Ente con diverse strutture scientifiche, studia le malattie del sistema nervoso e mira a sviluppare protesi con percezione tattili per quanti hanno subito l'amputazione della mano

Nell’Area di Pisa, il Cnr studia le neuroscienze
Nato negli anni '60, l'Istituto di neuroscienze del Cnr nei decenni successivi diventa un centro di risonanza internazionale. Tante le malattie studiate: dalle neurodegenerazioni alla retinite pigmentosa, dai disordini del neurosviluppo alle lesioni traumatiche

Fisiologia clinica, Pisa e non solo
È l'Istituto più grande tra quelli del Cnr dedicati al settore biomedico. Oltre alla sede centrale, conta sei sezioni distaccate sul territorio. Ne illustrano gli ambiti di ricerca e le attività il direttore, Giorgio Iervasi, e alcuni ricercatori

La sicurezza dei subacquei secondo il Cnr
Se ne è parlato a Pisa in un incontro rivolto alla formazione di ricercatori dell'Ente con esperti, appassionati e specialisti delle immersioni

Divulgare la scienza attraverso le immagini
Si è tenuto lo scorso 25 maggio l'evento 'Scienza e Cinema': un incontro sulle possibilità e modalità per comunicare la scienza attraverso l'audiovisivo' al quale hanno partecipato, tra gli altri Piero Angela e conduttore Michele Mirabella. Presentato nell'occasione un documento sull'epigenetica

Falsi allarmismi e rischi reali
Il virologo Giovanni Maga dell Igm-Cnr, intervistato dal Tg Com 24, parla della meningite

Bambini italiani: tra i più obesi d’Europa
È quanto ha sottolineato Roberto Volpe del Spp-Cnr nel corso del convegno 'Dagli eccessi alimentari del bambino alla sindrome metabolica. Il passo è breve!'