Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Tecnologia
Termoelettricita: c'era una volta

Termoelettricita: c'era una volta (RM file)

Alessandro Volta è ben noto come l'inventore della Pila ma pochi sanno che fu lui per primo a scoprire il fenomeno della termoelettricità. Fenomeno per cui si genera elettricità dalla congiunzione di metalli diversi a diversa temperatura o, inversamente, si genera energia termica al passaggio di corrente elettrica tra i metalli stessi.


Volta osservò che riscaldando le estremità di un arco metallico si produceva una tensione elettrica che scompariva al raffreddamento dell'arco. Tempo dopo Thomas J. Seebeck dimostrò l'esistenza di correnti termoelettriche con la giunzione di metalli diversi a temperature diverse; quindi fu Peltier a scoprire l'effetto inverso, ovvero che imponendo il passaggio di una corrente continua in un circuito elettrico bimetallico si osserva una differenza di temperatura tra le giunzioni dei metalli.

Queste scoperte avrebbero potuto aprire la strada a dispositivi per la produzione diretta di elettricità da calore. Ma l'unica applicazione di immediato successo fu la termocoppia, semplice dispositivo per la misurazione della temperatura basato sull'effetto Seebeck. La termoelettricità ricevette, poi, significativo impulso con l'avvento della tecnologia spaziale. Il film racconta lo sviluppo storico delle applicazioni basate su questo fenomeno, ne illustra alcune particolarità con semplici esperimenti ed esplora le possibili vie di ricerca per la realizzazione dei materiali termoelettrici e delle loro applicazioni industriali, spaziali ed energetiche.  

U. S.

Altri video Tecnologia

InnovAgorà 2019, la piazza dei brevetti
La manifestazione, promossa dal Miur e organizzata dal Cnr e dal Museo nazionale della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci e svoltasi a Milano lo scorso maggio, è stata l'occasione per far incontrare inventori di brevetti e mondo delle imprese, per favorire il confronto e la collaborazione tra le due realtà

Videogiochi e musei
L'argomento è stato oggetto di una giornata di studi alla quale ha partecipato anche il Cnr-Itabc. L'Istituto lavora da anni nel settore degli spazi espositivi e ha sottolineato le caratteristiche che le applicazioni interattive devono avere per funzionare in un area museale

L’Aquila, dieci anni dopo
Fausto Guzzetti del Cnr-Irpi, referente incaricato, per le attività dell'Ente a supporto della Protezione civile ai tempi del sisma abruzzese, ricorda le attività svolte dagli Istituti nei mesi successivi al sisma. E come quella esperienza abbia dato vita a un nuovo approccio collaborativo

La geologia marina in Italia
I geologi marini si sono riuniti in convegno a Roma, presso il Cnr, lo scorso 21 e 22 febbraio, per favorire un confronto sul tema delle geoscienze marine tra mondo scientifico, istituzionale e industriale. Nel corso dell'evento è stato lanciato l'allarme sulla carenza di navi oceanografiche da ricerca in Europa

2019, il compleanno della Tavola periodica
Nato 150 anni fa, questo strumento permette di raggruppare gli elementi chimici con proprietà simili. Pietro Calandra, ricercatore dell'Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati del Cnr spiega come, con il cosiddetto 'saggio alla fiamma' sia possibile individuare gli elementi chimici presenti in un composto

Pepper: il robot umanoide del Cnr-Icar
La macchina realizzata dal Cnr-Icar, può avere applicazioni in diversi settori, da quello educativo a quello assistenziale ad anziani e disabili

Sportello matematico, un supporto alle imprese
Il progetto del Cnr-Iac mette le conoscenze matematiche al servizio dell'industria, migliorando i flussi e le previsioni di vendita e riducendo gli sprechi.

Le strade italiane in un museo virtuale
Realizzato da Anas in collaborazione con il Cnr-Itabc, Muvias racconta la storia d'Italia, dall'Unità a oggi, attraverso quella della sua rete viaria

Il passato ritorna con le nuove tecnologie
Il loro utilizzo consente di svolgere attività di indagine, conservazione e valorizzazione degli antichi beni architettonici, oltre a favorirne la fruizione attraverso applicazioni interattive e musei virtuali, come ricorda Augusto Palombini del Cnr-Itabc

Edilizia scolastica: verso nuove strategie
Il presidente del Cnr Massimo Inguscio ha illustrato a Rai Parlamento l'accordo con l'Asi per la mappatura satellitare degli edifici scolastici al fine di valutarne condizioni e stabilità