Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Informatica
Internet, sicurezza anche a casa

In questo periodo di pandemia, tanti di noi hanno potuto sperimentare lo smart working. Molte delle nostre attività di lavoro vengono ora effettuate in ambienti diversi da quelli che sono stati strutturati per lo svolgimento di questa attività, non ultima la sicurezza informatica. “Nel nostro ambiente di lavoro abbiamo controlli fisici sui computer, abbiamo dei tecnici”, dice Fabio Martinelli, ricercatore dell'Istituto di informatica e telematica (Iit) del Cnr di Pisa. “Quando ci connettiamo da casa abbiamo  meno supporto e il nostro computer interagisce con altri dispositivi che non sono così sicuri, per esempio con il telefono cellulare dei nostri figli, con le reti Wi-Fi della nostra casa o di quella di altri, o con la stessa Smart tv, la televisione intelligente”.

A casa, quindi, più che mai è necessario rendere sicuro il nostro computer. “Bastano poche ed essenziali azioni, come effettuare l'aggiornamento dell'antivirus e delle ultime versioni dei browser, fare attenzione ad aprire allegati non conosciuti, cercando di capire bene da chi proviene  una e-mail, dobbiamo anche fare attenzione a capire se il mittente dell'e-mail stia scrivendo nel solito modo in cui si rivolge a noi”, spiega il ricercatore. “Al Cnr abbiamo elaborato una serie di soluzioni che, in qualche modo garantiscano l'autenticità dei messaggi non dall'indirizzo e-mail ma dal modo in cui il mittente scrive. Ci sono altre soluzioni per quello che riguarda l'analisi del codice malevolo, del ramsware, ad esempio; quando possibile, è bene utilizzare meccanismi di autenticazione a più fattori, come quello dello spid, che oltre a richiedere l'autenticazione, user e  password, richiede anche l'autenticazione con un telefono cellulare. Dobbiamo renderci conto che un attaccante utilizza l'anello più debole di una catena di protezione per poi scalare una serie di privilegi, fino ad arrivare a riuscire ad installare un root kit, un programma che permette il controllo totale da remoto nel vostro pc senza che ve ne accorgiate”.

Detto questo, una sana 'cyber igiene' è quello che dovremmo fare tutti. “Occorre accrescere la consapevolezza e continuare le nostre buone pratiche di sicurezza”, conclude Martinelli. “Rispetto a questo, come Cnr proponiamo il sito www.cybersecurityosservatorio.it, un osservatorio con informazioni e strumenti utili sia per i cittadini che per le aziende, che possono verificare il livello di protezione dei propri dispositivi sia nel luogo di lavoro che a casa”.

Altri video Informatica

La memoria, individuale e collettiva, ai tempi del Web
La memoria personale è interconnessa ogni giorno con le nuove tecnologie, che possono costituire strumenti per smontare pregiudizi e visioni complottiste, creando maggiore aderenza ai fatti. Così la memoria individuale e collettiva può migliorare

Social media: regole pubbliche per uno spazio privato
Le norme che regolano la gestione da parte di privati dei social network sono regolate dalle norme contrattuali di diritto privato sottoscritte tra utente e gestore. La censura di Trump da parte di Facebook e Twitter è dunque lecita, come spiega Marina Pietrangelo dell'Istituto di informatica giuridica e sistemi giudiziari del Cnr

Smart Working: come migliorare confort e produttività
Lo spiega Francesco Salamone del Cnr-Itc di San Giuliano Milanese (Mi), fornendo ad esempio, suggerimenti sulla luminosità sia del monitor del computer che dello spazio in cui si lavora

Autismo: un aiuto dalla teleriabilitazione
L'Istituto per la ricerca e l'innovazione biomedica del Cnr di Messina presenta una App a disposizione delle famiglie in cui sono presenti persone affette da autismo, per supportarle in particolare in questo periodo ulteriormente complicato a causa del Coronavirus

La piattaforma Outreach Cnr
Questa struttura ha lo scopo di mettere a disposizione sul web la multidisciplinarietà di risorse e strumenti usufruibili a distanza, per rispondere a 360 gradi al bisogno di conoscenza della società

L’alfabeto in musica di Roberto Cacciapaglia
In un numero dedicato alla musica riproponiamo l'intervista con il noto compositore, che spiega come ha riportato alla luce i suoni pitagorici col supporto del Cnr

Al Cnr per i 50 anni di Internet
L'Ente ha ricordato il mezzo secolo dal primo collegamento Arpanet con un convegno che ha celebrato passato, presente e futuro della Rete. Hanno partecipato, tra gli altri, il presidente Massimo Inguscio, Luciano Lenzini del Cnuce-Cnr e dell'Università di Pisa, tra i pionieri di Internet in Italia, e il divulgatore scientifico Piero Angela

Indagine del Registro .it: giovani e digitale
I risultati, presentati nel corso dell'edizione 2019 di Internet Festival, rivelano che i ragazzi per informarsi usano principalmente la Rete, considerata pluralista e indipendente, seguita dai social network. All'ultimo posto c'è la radio, prevista in ulteriore calo

Moscardo, per la salvaguardia dei beni culturali
Questo progetto, finanziato dalla Region eToscana e al quale ha collaborato anche il Cnr-Isti, prevede l'utilizzo di sensori wireless e droni  per sviluppare un sistema di monitoraggio delle antiche costruzioni e verificarne lo stato di salute

Il fumetto del Registro si mette in ‘mostra’
A Bologna, esposti per due settimane disegni e bozzetti della serie Internetopoli disegnati da Gabriele Peddes e pubblicati dalla collana Comics&Science, edita dal Consiglio nazionale delle ricerche