Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Tecnologia
Spazio: nuove collaborazioni nel campo del volo umano

Si allargano le frontiere dello spazio per l'Italia. Presso la Casa dell'aviatore, a Roma, sono stati siglati, lo scorso 15 luglio, importanti accordi per valorizzare le conoscenze e le competenze dell'Aeronautica militare e del Cnr nel settore aerospaziale, in particolare del volo umano spaziale. A sottoscrivere le intese, il generale di Squadra aerea Alberto Rosso, capo di Stato maggiore dell'Aeronautica militare, Maria Chiara Carrozza, presidente del Consiglio nazionale delle ricerche e Massimo Claudio Comparini, Amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia.
“L'Aeronautica ha come sue finalità istituzionali la difesa e la tutela degli interessi del Paese, ma la collaborazione fra istituzioni e fra pubblico e privato è una realtà sempre più fondamentale e sempre più imprescindibile in qualsiasi attività”, ha spiegato il generale Rosso. “Siamo convinti che anche l'Aeronautica possa portare in questo settore il proprio piccolo tassello di competenza, di professionalità, di conoscenze per promuovere a livello sistema Paese le opportunità che lo spazio offre”.

Non è un caso che quattro dei sette astronauti italiani dell'Esa - Maurizio Cheli, Roberto Vittori, Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti - provengano dalle file dell'Arma azzurra e siano stati scelti anche per il loro background di piloti militari. A loro si aggiunge il cosmonauta Walter Villadei, addestrato dalla Roscosmos a Mosca. Tra le competenze specifiche dell'Aeronautica, inoltre, c'è la medicina aerospaziale. Valori aggiunti, insomma, messi al servizio del made in Italy spaziale. Non solo, l'accesso all'orbita bassa terrestre è un ambito al quale si sta guardando con sempre maggiore attenzione nel settore della Space economy.
In tale ottica, è stato siglato un primo contratto tra Thales Alenia Space Italia e Axiom Space, società americana selezionata dalla Nasa per realizzare i primi moduli “commerciali” della Stazione spaziale internazionale da utilizzare per turismo ma anche per scopi di ricerca “on demand” da astronauti “privati”, come hanno spiegato Massimo Claudio Comparini di Thales Alenia Space Italia, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%), tra le aziende leader nel mondo nel settore dell'aerospazio e Maria Chiara Carrozza, presidente del Cnr. “Tengo a sottolineare che non è la dimostrazione di una singola azienda ma di un contesto accademico, scientifico e industriale ed è anche la valorizzazione di una filiera che in questi anni è cresciuta con noi da un punto di vista tecnologico”, ha detto Comparini. “Questo è, al di là del fascino e dell'importanza di quello che realizziamo con Axiom, un risultato importante sul quale riflettere e costruire il nostro futuro a tutti i livelli”.

“La space economy è una frontiera, noi saremo presenti scientificamente per gli esperimenti che, grazie a questo accordo potremmo anche contribuire a progettare”, ha aggiunto Maria Chiara Carrozza. “Ma vorremmo essere anche presenti come competenze nell'ambito tecnologico, scientifico, di supporto alla nuova space economy, in collaborazione con le imprese. L'Italia ha una leadership in campo spaziale, con questa collaborazione con gli Stati Uniti entra in un settore che ha dei risvolti duali, di difesa e di presidio del nostro territorio, della nostra capacità di difesa, ma anche un importante aspetto scientifico e tecnologico”.

I due moduli Axiom previsti per essere lanciati rispettivamente nel 2024 e nel 2025 saranno inizialmente attraccati all'attuale Iss e potranno ospitare al massimo quattro persone ciascuno. In futuro, però, potranno essere autonomi e dare vita al nuovo segmento orbitale della stazione Axiom. Il valore del contratto è di 110 milioni di euro.

Altri video Tecnologia

Se l’aspirapolvere mi spia
L'utilizzo di strumenti sempre più smart in casa mette a rischio i nostri dati personali, che potrebbero essere controllati dall'esterno. Serve un giusto bilanciamento tra privacy e internet delle cose

21_Uomo-robot: rapporto utile e affidabile
Apprende, interagisce e collabora. È Nao, il robot al centro dell'esperimento del Cnr-Istc, da cui emerge come il rapporto con queste macchine sia sempre più di tipo confidenziale e accettato dalla società

Un Atlante per la pericolosità dei fondali
Presentato alla Camera il principale risultato del progetto MaGic: un Atlante dei pericoli del mare, che ha visto il Cnr e i geologi marini riuniti per gestire il territorio sommerso. Oltre 5 milioni di euro i finanziamenti del Dipartimento della protezione civile

La rivoluzione elettrica
Cosa fanno gli scienziati per costruire degli accumulatori di energia più efficienti? Nella puntata di PresaDiretta il direttore dell'Istituto di chimica dei composti organometallici, Francesco Vizza, affronta la tematica del recupero dei materiali presenti nelle batterie

14_2021_Capodimonte, dove ricerca e arte sono alleate
Il Real Bosco, polmone verde di Napoli, è oggetto di studi da parte del Cnr, che è presente  presso il museo di Capodimonte con un laboratorio mobile che indaga le opere d'arte mettendole a nudo. La ministra  del Mur Maria Cristina Messa e la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza lo hanno visitato

Battiato e Cacciapaglia: il suono oltre la parola
Il compositore e musicista milanese conobbe Battiato quando era ancora sedicenne, studente del conservatorio. Ad accomunarli subito la curiosità  verso la sperimentazione e le potenzialità del suono elettronico, che si affermava sulla scena internazionale. Dalla collaborazione per l'album “Pollution” del 1972 l'amicizia e la condivisione artistica non si sono mai interrotte, fino a consolidarsi nella comune ricerca spirituale che li ha portati a condividere anche alcuni viaggi

Ottimismo e tradizione per guardare avanti
La presidente Maria Chiara Carrozza, intervistata da Class Cnbc Italia 4.0, evidenzia, tra gli obiettivi del Cnr, la collaborazione con le imprese come strumento per generare innovazione

La digitalizzazione per la Pa
Ospite della trasmissione Timeline su Sky Tg24, la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza affronta il tema della trasformazione digitale. Riuscire a effettuare questo cambiamento anche nei servizi della Pubblica amministrazione significherebbe vincere una sfida fondamentale

Scorie nucleari, dove depositarle?
In attesa della sistemazione in via definitiva dei rifiuti radioattivi italiani di bassa e media attività, la  Sogin, società pubblica di gestione del nucleare, in collaborazione con i ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, ha pubblicato la Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee. Illustra la problematica Mario Tozzi dell'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr

Al Cnr-Inm, una vasca navale da America’s Cup
La struttura ha ospitato lo staff tecnico di Luna Rossa per le prove dell'imbarcazione in tre edizioni della competizione, come ricordano i ricercatori e i tecnici dell'Ente che hanno partecipato a quelle simulazioni. Tutti pronti  a impegnarsi al massimo, spinti dalla voglia di vincere l'importante gara internazionale