Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio Tematico

Cultura

 | 1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 1112  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26  | 27  | 28  | 29  | 30  | 31  | 32  | 33  | 34  | 35  | 36  | 37  | 38  | 39  | 40  | 41  | 42  | 43  | 44  | 45  | 46  | 47  | 48  | 49  | 50  | 51  | 52  | 53  | 54  | 55  | 56  | 57  | 58  | 59  | 60  | 61  | 62  | 63  | 64  | 65  | 66  | 67  | 68  | 69  | 70  | 71  | 72  | 73  | 74  | 75  | 76  | 77  | 78  | 79  | 80  | 81  | 82  | 83  | 84

Aspettando il Festival della scienza, parte Make Science Pop Again

In occasione degli esami di maturità 2020, il “Festival della scienza” di Genova ha pubblicato, a sostegno di tutti i maturandi, su Facebook, Instagram e Youtube il video “Maturità da incubo”. Protagonisti sono il comico Andrea Carlini, alle prese con un esame di matematica, e la youtuber Elia Bombardelli. Con il video viene lanciata la campagna “Make Science Pop Again”, che ha l'obiettivo di far conoscere, attraverso esperimenti online con pubblico e ospiti, la scienza prima che riapra le porte il Festival, manifestazione di divulgazione scientifica a livello internazionale, che si terrà dal 22 ottobre al 1 novembre 2020. L'iniziativa fa parte del progetto Festival 2.022 per incrementare la presenza online della manifestazione e la fruizione di contenuti digitali da parte del grande pubblico, ed è sostenuta dal bando Open2Change di Fondazione compagnia di Sanpaolo.

Vai su Facebook


pubblicato in: L'altra ricerca nell'Almanacco N 13 1 lug 2020

Tra palco e realtà virtuale

Con molta cautela, il pubblico sta tornando a poter assistere agli spettacoli dal vivo, dopo lunghi mesi di totale sospensione per la pandemia. Ma il rapporto tra gli artisti e i loro ammiratori è cambiato? Ne abbiamo parlato con Antonio Cerasa, neuro-scienziato dell'Istituto per la ricerca e l'innovazione biomedica del Cnr


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 13 1 lug 2020

"Amarcord" e i neologismi felliniani

Il genio riminese ha esondato anche nella cultura e nella lingua del nostro Paese. L'uso originale dell'italiano e dei dialetti nei suoi film ha portato – grazie anche ai contributi di Tonino Guerra, Ennio Flaiano e altri - all'invenzione di parole ed espressioni divenute di uso comune: dalla “dolce vita” al “paparazzo”. Paolo Squillacioti, direttore dell'Opera del vocabolario italiano del Cnr, analizza la ricchezza lessicale della pellicola della memoria per eccellenza di Fellini, a partire dall'etimologia del titolo


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 12 17 GIU 2020

Anita nella Fontana e i monumenti-oggetto

Le immagini di film come "La dolce vita" di Federico Fellini hanno fatto conoscere in Italia e all'estero le nostre bellezze monumentali e paesaggistiche. Da Fontana di Trevi a via Veneto, da piazza del Popolo alla via Appia, fino al Colosseo, questi siti e le altre città d'arte oggi sono meta di un turismo di massa, spesso poco civile e rispettoso. Il lockdown ci ha mostrato gli spazi urbani come non li avevamo mai visti prima, con monumenti e scenari immersi in un'atmosfera metafisica. Si può ripartire da quest'esperienza per progettare forme di turismo dove la conoscenza torni a essere il cuore del viaggio


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 12 17 GIU 2020

La divulgazione in forma di intervista 

Si è da poco concluso il programma di interviste #HubDivulgazione #IntervisteLive organizzato dal Premio nazionale di divulgazione scientifica dell'Associazione italiana del libro. L'iniziativa, che riunisce associazioni e organizzazioni che intendono avvicinare la scienza al grande pubblico attraverso varie forme di comunicazione, ha proposto interviste disponibili in versione integrale sul canale Youtube del Premio. Tra i vari argomenti affrontati: il metodo scientifico di Galileo Galilei, la critica di Karl Popper, la funzione della scienza, la definizione di divulgazione e il ruolo del divulgatore scientifico, un professionista che racconta argomenti di scienza e che fa conoscere le attività di ricerca sulle quali bisogna investire per il progresso della società.

Vai al sito


pubblicato in: L'altra ricerca nell'Almanacco N 12 17 GIU 2020

Un film tra Caporetto e Vittorio Veneto

Prodotto da Dino De Laurentis, diretto da Mario Monicelli e interpretato da Alberto Sordi e Vittorio Gassman, “La grande guerra” (1959) offre per la prima volta un affresco realistico della condizione dei soldati e della popolazione civile durante il primo conflitto mondiale. Rifiutando i clichés della retorica militarista, rappresenta quella realtà mediante la convergenza di tragedia e commedia


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 12 17 GIU 2020

 | 1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 1112  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26  | 27  | 28  | 29  | 30  | 31  | 32  | 33  | 34  | 35  | 36  | 37  | 38  | 39  | 40  | 41  | 42  | 43  | 44  | 45  | 46  | 47  | 48  | 49  | 50  | 51  | 52  | 53  | 54  | 55  | 56  | 57  | 58  | 59  | 60  | 61  | 62  | 63  | 64  | 65  | 66  | 67  | 68  | 69  | 70  | 71  | 72  | 73  | 74  | 75  | 76  | 77  | 78  | 79  | 80  | 81  | 82  | 83  | 84