Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio Tematico

Salute

 | 1  | 2  | 3  | 45  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11  | 12  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26  | 27  | 28  | 29  | 30  | 31  | 32  | 33  | 34  | 35  | 36  | 37  | 38  | 39  | 40  | 41  | 42  | 43  | 44  | 45  | 46  | 47  | 48  | 49  | 50  | 51  | 52  | 53  | 54  | 55  | 56  | 57  | 58  | 59  | 60  | 61  | 62  | 63  | 64  | 65  | 66  | 67  | 68  | 69  | 70  | 71  | 72  | 73  | 74  | 75  | 76  | 77  | 78  | 79  | 80  | 81  | 82  | 83  | 84  | 85  | 86  | 87  | 88  | 89  | 90  | 91  | 92  | 93  | 94  | 95  | 96  | 97  | 98  | 99  | 100  | 101  | 102  | 103  | 104  | 105  | 106

Un universo ancora da esplorare

Tanti sono i passi avanti compiuti, grazie allo studio del funzionamento delle sinapsi e dei neuroni, nella comprensione dei meccanismi che regolano il consolidamento dei ricordi. Ma per capire le modalità cellulari alla base della stabilizzazione mnemonica è necessario compiere ancora ricerche, spiega Elisabetta Menna dell'Istituto di neuroscienze del Cnr e dell'Istituto clinico Humanitas


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 5 10 mar 2021

Cronobiologia, jet lag e insonnia spaziale

Un disallineamento temporaneo tra l'ambiente esterno e il nostro orologio biologico altera lo stato di salute e il benessere psico-fisico. Basti pensare a quando viaggiamo in aereo e cambiamo fuso orario: secondo i neuropsicobiologi Angelo Gemignani e Francesca Mastorci del Centro Extrème del Cnr di Pisa, un tipico esempio di separazione tra sistema endogeno ed esogeno nella regolazione dei ritmi circadiani e del ciclo sonno-veglia. Uno degli aspetti cruciali anche nella vita a bordo di veicoli spaziali, soprattutto nell'ottica di missioni di lunga durata come quella su Marte


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 4 24 feb 2021

Il racconto delle epidemie svela le nostre paure

Il tema del contagio ricorre in letteratura già nell'antichità: la peste, in particolare, è stata spesso interpretata come un segno dell'ira delle divinità nei confronti degli uomini. Con l'aumento delle conoscenze mediche, la malattia infettiva mantiene una valenza simbolica molto forte, diventando metafora della decadenza morale


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 4 24 feb 2021

L'arte aiuta la neuroriabilitazione

Opere d'arte e realtà virtuale hanno effetti benefici nella neuroriabilitazione di persone colpite da ictus che hanno riportato gravi danni neurologici, come la riduzione o la perdita dell'utilizzo di un braccio o di un lato del corpo (emiplegia). A rivelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista “Frontiers in Psychology” condotto dalla Fondazione Santa Lucia Irccs di Roma, in collaborazione con l'Università Sapienza di Roma e Unitelma Sapienza. Ai pazienti è stato richiesto, all'interno di un ambiente di realtà virtuale, di muovere un cursore su una tela utilizzando la mano del lato del corpo paralizzato: hanno terminato la prova con il cursore che aveva percorso l'intera tela e l'opera era completata, come è avvenuto per la “Creazione di Adamo” di Michelangelo. Rispetto ai pazienti che avevano solo colorato una tela bianca, questi avevano ottenuto risultati migliori e un recupero più rapido. “Questo risultato si inserisce in un filone di studi che, a partire dalle ricerche sui neuroni specchio, hanno affrontato il tema della risposta all'arte da parte del cervello”, afferma Marco Iosa, co-autore della ricerca, ricercatore presso l'Ircss Santa Lucia e docente di Psicometria alla Sapienza. “L'intenzione della ricerca è verificare se questi effetti positivi possano essere sfruttati per incrementare il coinvolgimento del paziente nel percorso di neuro riabilitazione e abbiamo scoperto che, analogamente all'effetto Mozart della musico-terapia, esiste in neuroriabilitazione quello che abbiamo chiamato l'effetto Michelangelo”.

Vai al sito


pubblicato in: L'altra ricerca nell'Almanacco N 4 24 feb 2021

Datemi un punto d'appoggio...

La postura dice molto sul nostro stato fisico. La modalità di appoggio dei piedi sul terreno influisce sul benessere dell'organismo. Ci dice come Giorgio Iervasi, direttore dell'Istituto di fisiologia clinica del Cnr


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 3 10 feb 2021

L'importanza del subconscio

Costituisce una linea di confine tra conscio e inconscio ed è coinvolta in diversi ambiti, da quello neurologico a quello psicofisiologico. Agire su di esso è considerato importante per la soluzione di numerose psicopatologie e in questo campo la ricerca ha compiuto passi in avanti, come spiega Antonio Cerasa, neuroscienziato dell'Istituto per la ricerca e l'innovazione biomedica del Cnr


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 3 10 feb 2021

 | 1  | 2  | 3  | 45  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11  | 12  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26  | 27  | 28  | 29  | 30  | 31  | 32  | 33  | 34  | 35  | 36  | 37  | 38  | 39  | 40  | 41  | 42  | 43  | 44  | 45  | 46  | 47  | 48  | 49  | 50  | 51  | 52  | 53  | 54  | 55  | 56  | 57  | 58  | 59  | 60  | 61  | 62  | 63  | 64  | 65  | 66  | 67  | 68  | 69  | 70  | 71  | 72  | 73  | 74  | 75  | 76  | 77  | 78  | 79  | 80  | 81  | 82  | 83  | 84  | 85  | 86  | 87  | 88  | 89  | 90  | 91  | 92  | 93  | 94  | 95  | 96  | 97  | 98  | 99  | 100  | 101  | 102  | 103  | 104  | 105  | 106