Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio Tematico

Tecnologia

1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11  | 12  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26  | 27  | 28  | 29  | 30  | 31  | 32  | 33  | 34  | 35  | 36  | 37  | 38  | 39  | 40  | 41  | 42  | 43  | 44  | 45  | 46  | 47  | 48  | 49  | 50  | 51  | 52  | 53  | 54  | 55  | 56  | 57  | 58  | 59  | 60  | 61  | 62  | 63  | 64  | 65  | 66  | 67  | 68  | 69  | 70  | 71  | 72  | 73  | 74  | 75  | 76  | 77  | 78  | 79  | 80  | 81  | 82  | 83  | 84  | 85  | 86  | 87  | 88

Anche i robot hanno un'anima?

È la conclusione alla quale sono giunti i ricercatori dell'Istituto di calcolo e reti ad alte prestazioni del Cnr. Anche se, spiega Umberto Maniscalco, responsabile dello Human-Robot Interaction Group dell'Istituto, si tratta di un sistema emotivo artificiale, che consente però loro di essere “consapevoli” di quanto percepiscono e di elaborarlo


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 23 16 dic 2020

Crs4 verso nuovi traguardi scientifici

Nel corso della conferenza stampa di celebrazione dei trent'anni dalla fondazione, il Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori con sede in Sardegna ha annunciato le nuove sfide per il futuro, tra le quali lo spazio e i computer quantistici


pubblicato in: L'altra ricerca nell'Almanacco N 23 16 dic 2020

Ocean Hackathon 2020, vince il progetto italiano

Con uno studio sulle specie aliene nel Mediterraneo che alterano gli ecosistemi marini, il team di ricercatori italiani di Ancona, coordinato da Ernesto Azzurro dell'Irbim-Cnr, vince la finale della manifestazione internazionale che si è svolta in Francia a inizio dicembre. Il gruppo ha superato una preselezione svoltasi in contemporanea a metà ottobre in diciannove città del mondo


pubblicato in: L'altra ricerca nell'Almanacco N 23 16 dic 2020

Et tra i silenzi delle miniere sarde

L'Italia è tra i Paesi in lizza per la realizzazione dell'Einstein Telescope (Et), il gigantesco cercatore di onde gravitazionali, con la candidatura del sito sardo Sots Enattos, zona di ex miniere in provincia di Nuoro, struttura tra le più silenziose al mondo, con un debolissimo rumore sismico e per questo adatta a tale installazione, che solo in tali condizioni rileva al massimo gli eventi cosmici. Et sarà a forma di triangolo, con lati di 10 Km, e sarà posto ad almeno 100 metri sotto terra, da dove sarà in grado di osservare un volume di universo mille volte superiore a quello raggiungibile dagli attuali rivelatori.

Il laboratorio sotterraneo di fisica fondamentale “Sar-Grav”, posto nella miniera di Sos Enattos, già svolge un ruolo di supporto logistico e strutturale del sito. È finanziato dalla regione Sardegna e realizzato da un gruppo multidisciplinare di ricercatori dell'ambito della fisica della gravità di precisione afferenti a vari enti, tra cui l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l'Istituto nazionale di fisica nucleare, il Gran Sasso Science Institute e le Università di Sassari, Padova, Sapienza di Roma e “Federico II” di Napoli. Il progetto è stato presentato durante la recente conferenza congiunta del Parlamento e della Commissione europea “Eu research and innovation in our daily life”. L'altro osservatorio in competizione è nel Limburgo, regione al confine tra Belgio, Germania e Olanda. La scelta del sito è prevista nel 2022.

Vai al sito

 


pubblicato in: L'altra ricerca nell'Almanacco N 22 2 dic 2020

Gli occhi del Sommo sul cosmo

L'Inferno si chiude con la celebre visione del cielo stellato: “E quindi uscimmo a riveder le stelle”. Ma è nel Paradiso che Dante svela la sua visione cosmologica, tra fantasia e osservazione scientifica. Abbiamo chiesto di spiegarla a due studiose dell'Istituto di fotonica e nanotecnologie del Cnr: Alessandra Slemer e Chiara Casini


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 22 2 dic 2020

Con SelfLens più sicuri al supermercato

È un dispositivo messo a punto nei laboratori dell'Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione del Cnr e pensato per coloro che hanno una disabilità visiva. Piccolo e tascabile, una volta puntato sulla confezione che si ha in casa, permette di rilevare le informazioni sul prodotto e di inviare la richiesta di acquisto al supermercato abilitato per questo tipo di servizio. In futuro potrà essere di aiuto anche per coloro che, tra gli scaffali del negozio, non sono in grado di leggere le descrizioni riportate sul packaging: le informazioni verranno riportate sul display e illustrate attraverso l'audio dell'apparecchio


pubblicato in: Focus nell'Almanacco N 21 18 nov 2020

1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11  | 12  | 13  | 14  | 15  | 16  | 17  | 18  | 19  | 20  | 21  | 22  | 23  | 24  | 25  | 26  | 27  | 28  | 29  | 30  | 31  | 32  | 33  | 34  | 35  | 36  | 37  | 38  | 39  | 40  | 41  | 42  | 43  | 44  | 45  | 46  | 47  | 48  | 49  | 50  | 51  | 52  | 53  | 54  | 55  | 56  | 57  | 58  | 59  | 60  | 61  | 62  | 63  | 64  | 65  | 66  | 67  | 68  | 69  | 70  | 71  | 72  | 73  | 74  | 75  | 76  | 77  | 78  | 79  | 80  | 81  | 82  | 83  | 84  | 85  | 86  | 87  | 88