Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 4 - 22 apr 2015
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Salute

Alimentare la salute

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, nutrizione adeguata e salute sono da considerarsi diritti umani fondamentali, legati l’uno all’altro. Una dieta corretta è un importante strumento per prevenire e trattare molte malattie, come obesità, ipertensione arteriosa, malattie dell’apparato cardiocircolatorio e renali, diabete e alcune forme di tumori. Un eccessivo apporto proteico, per esempio, è tra le principali cause di danno renale. Da qui l’importanza di privilegiare l’assunzione di frutta e verdura, riducendo il consumo di carne per prevenire disturbi metabolici e sviluppo di malattie correlate, e fondamentale è una corretta informazione. In quest’ottica nasce, all’interno dei Living Labs (ecosistemi aperti) il progetto Help Large (HEaLty Promotion Living lab through Alternate Reality GamE), che cofinanziato dalla Regione Puglia intende educare a una corretta alimentazione e, quindi, alla salute i giovani e la popolazione in generale, con e senza patologie.

Per sensibilizzare e informare sia i ragazzi sia i dializzati sono stati realizzati due strumenti software: un 'serious game’ chiamato 'Cibopolis’ rivolto ai giovani senza particolari patologie per informarli sulla corretta alimentazione e sull’importanza di un’adeguata attività fisica e una 'app’ chiamata 'NephroApp’ rivolta a pazienti dializzati per supportarli nella scelta dei cibi da assumere in considerazione del contenuto di potassio (K), fosforo (P), sodio (Na) e fruttosio (Frut), elementi che devono essere costantemente monitorati da coloro che sono in dialisi.

'Cibopolis’ in particolare, è un Arg (Alternate Reality Game) in cui la realtà virtuale del gioco e quella quotidiana si fondono. Gli aspiranti cittadini di Cibopolis affrontando le sfide e le missioni del gioco, possono acquisire punti, documentando in tempo reale con il proprio smartphone alcune attività specifiche: una corsetta al parco, l'acquisto di alimenti bio, etc. Cibopolis rappresenta insomma la 'città del benessere’, che si conquista svolgendo una serie di attività tra corretta alimentazione ed esercizio fisico. Chiunque può richiedere la cittadinanza cibopolitana: per ottenerla si devono risolvere cinque quesiti, che corrispondono ai cinque pasti (colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena), dimostrando di saper associare correttamente i cibi.