Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 2 - 29 gen 2014
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Salute

La ricerca medica in Europa crolla

Nel periodo 2007–2011, in Europa sono crollate del 25% le richieste di condurre 'trial clinici’, cioè studi farmacologici o biomedici salute-correlati per verificare sicurezza ed efficacia dei protocolli. Da un’indagine pubblicata sul 'British Medical Journal’, emerge che a determinare questo calo sono le lungaggini amministrative, la mancanza di visibilità dei centri di eccellenza; i costi indiretti 'nascosti’, legati alle farraginosità burocratiche per impostare un trial e portarlo 'su strada’ e la lentezza del reclutamento

Lo studio Sat-Eu (Survey of Attitudes towards Trial sites in Europe) è stato condotto da un panel internazionale di esperti in ricerca clinica, coordinati da Giuseppe Ambrosio, direttore di Cardiologia e fisiopatologia cardiovascolare dell’Università e Azienda ospedaliera di Perugia. Al sondaggio hanno risposto 485 top manager della ricerca biomedica di 34 nazioni: il 49% appartenenti al settore BioPharma e il 40% di ambito accademico o da organizzazioni per la ricerca clinica.

I paesi più ricettivi per la realizzazione di un trial clinico sono risultati quelli del Nord Europa (Germania, Olanda, Gran Bretagna); Italia e Spagna sono molto in basso nella classifica. “Bisognerebbe realizzare una vera unità d’Europa anche della ricerca”, auspicano gli autori dello studio. “Un mercato dei trial pan-europeo e una European Research Area all’interno della quale sia garantita la libera circolazione di ricercatori, conoscenze scientifiche e tecnologie”. Concludendo, che “la strategia di crescita dell’Europa per l’anno 2020 prevede un investimento del 3% del Pil in ricerca e sviluppo. Il Vecchio Continente sulla carta ha tutti i numeri per diventare protagonista assoluto della ricerca medica: un mercato appetibile, un’ampia fetta di popolazione nella terza età, centri universitari e di ricerca prestigiosi, importanti industrie farmaceutiche. È dunque arrivato il momento di rimuovere gli ostacoli”.  

Per saperne di più: Factors influencing clinical trial site selection in Europe: the Survey of Attitudes towards Trial sites in Europe (the SAT-EU Study).