Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 1 - 15 gen 2014
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Informatica

Tutti pazzi per 'WhatsApp'

L’applicazione che permette di scambiare messaggi con chiunque abbia uno smartphone connesso a Internet impazza guadagnando sempre più preferenze tra i ragazzi: in Italia, uno su tre non può fare a meno di 'WhatsApp', anche se Facebook resta il social network più usato. Un dominio netto ma non schiacciante.

È quanto emerge da una ricerca condotta dal portale specializzato Skuola.net, che ha raccolto le risposte di circa 1.500 studenti di età compresa tra gli 11 e i 25 anni. Alla domanda del sondaggio “Quale tra questi social (Facebook, WhatApp, Pinterest, Twitter, Instagram e Google) usi di più nella giornata?”, il 43,6% ha dichiarato di preferire Facebook, mentre il 22% utilizza maggiormente WhatsApp, che peraltro gioca la sua partita solo con gli smartphone. Gli altri social network, messi insieme, raggiungono a stento il 9% delle preferenze.

Sono circa il 45% coloro che, alla domanda “Di quale di questi social non potresti fare a meno?”, scelgono il social di Zuckerberg, mentre il 36% non potrebbe rinunciare al servizio di messaggeria istantanea.

Dal sondaggio emerge, inoltre, che è Facebook il social usato da più tempo. La metà circa dei più giovani intervistati dichiara di cercare in un social 'ideale' ciò che fa tendenza tra i coetanei, tra gli amici e conoscenti “per non essere tagliato fuori” dalle loro vite e per 'vedere’ di cosa si parla sul web.

Una delle motivazioni principali dell’ascesa di WhatsApp è il fatto che i giovani usano i social soprattutto per chattare. A dichiararlo è il 37%. Non manca chi usa i social per la condivisione delle immagini (il 13,7%), dei propri pensieri (l’11%), dei contenuti creati da altri (circa il 9%) e chi usa in maniera indifferente tutte le possibilità (circa il 30% dei votanti).