Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 15 - 3 ott 2012
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Tecnologia

Nanoforum: la ricerca incontra l'industria

Dedicato alle micro e nanotecnologie, 'Nanoforum' è nato nel 2005 con l'obiettivo di incoraggiare e favorire il processo di trasferimento tecnologico dal mondo accademico e della ricerca a quello dell'industria. L'VIII edizione della manifestazione si è conclusa pochi giorni fa a Roma, ospitata per il secondo anno consecutivo dalla facoltà di Ingegneria civile e industriale dell'Università 'La Sapienza'.

La partecipazione di rappresentanti del mondo accademico e della ricerca, tra cui Luigi Nicolais, presidente del Cnr, ha testimoniato la volontà del comparto a collaborare con il mondo produttivo perché gli investimenti nella ricerca pubblica si trasformino per l'Italia anche in ricchezza economica.

Dopo i tutorial di carattere generale che hanno aperto i lavori, quasi 50 relatori sono intervenuti nel corso della seconda e terza giornata per illustrare nuovi nanomateriali e nanosistemi con applicazione industriale nei settori medico e farmaceutico, alimentare, aerospaziale, dell'elettronica, dell'energia e dell'ambiente. Sono state presentate nuove tecniche di caratterizzazione meccanica e funzionale di nanomateriali e riportati studi riguardanti i rischi che l'uso di nanoparticelle può comportare per la salute e l'ambiente.

Nella sessione dedicata alle 'Start up', sono state presentate in prevalenza idee di impresa maturate in ambiente accademico e impegnate nella fase di ricerca legata alla pre-industrializzazione di nuovi prodotti. Un'area espositiva ha ospitato centri di ricerca (Fraunhofer Institute Ipa, Enea, Cnr, Iit, Crib) e aziende, italiane e straniere, attivi nel settore delle nanoscienze e delle nanotecnologie. La presenza di esponenti del mondo produttivo è stata però giudicata inferiore alle aspettative, considerato che l'evento è dedicato a un campo che rappresenta una delle 'driving forces' dello sviluppo tecnologico futuro in numerosi settori produttivi.

Anna Maria Salvatore