Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 6 giu 2012
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Salute

Donazioni di organi in crescita

Secondo i dati resi noti dal ministro della Salute, Renato Balduzzi. nei primi quattro mesi del 2012 è stato registrato l'aumento dei donatori di organi: dai 21,9 per milione di abitanti del 2011 ai 23,7 di quest'anno. "Un dato positivo, il più alto di sempre in Italia e di gran lunga superiore alla media europea (16,9)", commenta Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti (Cnt) che sottolinea anche "l'aumento del numero dei trapianti, che si attesa nel primo quadrimestre del 2012 sulle 3.091 unità, inclusi i combinati. Risultati eccezionalmente positivi, considerato che in due mesi il numero di dichiarazioni ha superato quello dei dieci anni precedenti".

In particolare, è cresciuto il numero dei trapianti di rene (1.688 contro 1.542) e di fegato (1.071 contro 1.019), mentre per il cuore c'è stato un leggero calo (233 contro 278). Stabili le liste di attesa. "È un momento positivo per la rete trapianti e questo è un segno che funziona, come dimostra il loro aumento del numero e quello delle donazioni", ha commentato Balduzzi.

Il ministro, inoltre, ha annunciato che il progetto sperimentale di indicazione nella carta di identità della volontà di donare gli organi, attualmente attivato solo in Umbria, potrebbe presto diventare una realtà in tutto il Paese. "Ha funzionato, ora si tratta di renderlo trasferibile. Spero che entro il 2013 la direttiva cominci a essere applicata su tutto il territorio nazionale", ha auspicato il titolare del dicastero della Salute. La direttiva, realizzata d'intesa con il ministero dell'Interno, dovrà passare al vaglio della Conferenza Stato-Regioni.

Sulla donazione di organi e tessuti e sui trapianti il ministero della Salute, in collaborazione con il Cnt e con le principali associazioni di volontari e di pazienti di settore, ha realizzato la campagna di comunicazione 'Un donatore moltiplica la vita'. L'iniziativa prevede l'attivazione sul web, social network compresi, di una piazza virtuale con informazioni, approfondimenti e indicazioni pratiche. Un sito internet (www.moltiplicalavita.it) messo a punto con l'Università Tor Vergata di Roma risponderà alle domande dei cittadini in merito a dichiarazioni di volontà, modalità di prelievo e trapianto, servizi presenti sul territorio e dati epidemiologici.

L'eccellenza e il ruolo del Centro nazionale trapianti sono riconosciuti anche dall'Unione Europea, che ha affidato al Cnr il coordinamento dei progetti europei sulla salute dei cittadini e la qualità dei trapianti.