Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 18 - 9 nov 2011
ISSN 2037-4801

Vita CNR   a cura di Francesca Gorini

Ambiente

Bologna è al verde grazie all'Ibimet

Ridurre le emissioni di gas serra e migliorare la qualità dell'aria attraverso la piantumazione di nuovi alberi sul territorio. È questo in sintesi l'obiettivo di 'Gaia' (Green areas inner city agreement), un progetto finanziato dal Fondo europeo Life+09 e coordinato dal Comune di Bologna, cui partecipano il Cnr attraverso l'Istituto di biometeorologia (Ibimet), 'Impronta etica', Cittalia e Unindustria Bologna.

L'Ibimet-Cnr ha l'incarico di fornire le linee guida per individuare, di volta in volta, le piante migliori e più adatte allo scopo di mitigare l'impatto della Co2 prodotta da attività antropiche. "La scelta può variare da specie a crescita rapida, utili in quanto forniscono un risultato immediato in termini di assorbimento, ad altre più longeve, il cui effetto è misurabile sul lungo termine, o che hanno maggiore capacità di trattenere polveri o sostanze", spiega Rita Baraldi dell'Ibimet-Cnr di Bologna.

I curatori del progetto hanno anche aperto una newsletter elettronica disponibile alla pagina http://www.lifegaia.eu/IT/newsletter.xhtml/newsletter/54, in cui scambiare documenti, opinioni, e fornire aggiornamenti sul progetto. "Allo stato attuale - conclude la ricercatrice - il Comune di Bologna, capofila di 'Gaia', ha già individuato le aree sulle quali attuare le piantumazioni, per arrivare entro il marzo 2012 alla firma del protocollo di intesa con tutti i soggetti imprenditoriali che vorranno partecipare, 'adottando' le zone indicate e dando così un segno concreto a favore dell'ambiente e a beneficio dell'intera comunità".

Fonte: Rita Baraldi , Istituto di biometeorologia, Bologna, tel. 051/6399009, email r.baraldi@ibimet.cnr.it

Per saperne di più: - http://www.lifegaia.eu/IT/newsletter.xhtml/newsletter/54