Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 0 - 14 gen 2009
ISSN 2037-4801

Focus  

Informatica

L‘Europa di internet è targata .it

C'è un Italia che piace all'Europa: è quella dei domini .it, siti web, indirizzi di posta elettronica e servizi Internet caratterizzati dal suffisso italiano. Sono oltre 100mila i domini con la targa italiana assegnati a soggetti stranieri secondo i dati del Registro .it, l'organismo dell'Istituto di informatica e telematica (Iit) del Cnr di Pisa, responsabile della loro assegnazione e gestione. Le regole italiane consentono infatti a tutti i cittadini maggiorenni dell'Unione europea di registrare senza limitazioni domini .it.
"Su un totale di 1.697.000 nomi .it (dato aggiornato al 26 maggio), gli stranieri ne detengono quasi il 6 per cento (100.322)", spiega Lorenzo Luconi Trombacchi dell'Iit-Cnr. "In termini di gradimento, la targa Internet italiana piace soprattutto ai cittadini e alle imprese del Regno Unito (22.952 domini .it), della Germania (20.457) e del Lussemburgo (19.496). Seguono, i francesi (6.717), gli olandesi (6.612), i lituani (3.897) e gli austriaci (3.742)".
Il Registro .it permette inoltre a società di tutto il mondo di diventare maintainer, ovvero di poter registrare domini .it per conto terzi. "Secondo i dati elaborati dal Progetto statistiche del Registro .it e aggiornati al primo gennaio 2009", prosegue Luconi Trombacchi, "le imprese Ict straniere che hanno siglato il contratto di servizio col Registro italiano sono il 7,12 per cento del totale (171 su 2.409) e gestiscono il 5,81 per cento dei nomi attivi (93.895 su 1.615.986 alla data della rilevazione). A sorpresa, a primeggiare nella classifica dei maintainer che hanno registrato più domini .it è il Lussemburgo, dove un solo soggetto gestisce ben 24.676 nomi a targa italiana. Tedesca è invece la colonia più popolosa: 41 maintainer (un quarto del totale degli stranieri) per 20.642 domini, seguita dai maintainer statunitensi (12 per 5.301 domini), austriaci (9 e 5.043), danesi (6 e 3.562). Anche il Canada e l'Australia figurano in classifica con due maintainer a testa".
Il Registro italiano è il quinto in Europa per numero di domini attivi. L'ormai prossima introduzione del sistema di registrazione sincrono, che offrirà la possibilità di registrare domini .it in tempo reale e in modo decisamente più semplice, promette di essere un volano ulteriore per la diffusione della targa Internet italiana in tutto il Vecchio Continente.

Luca Trombella

Fonte: Lorenzo Luconi Trombacchi, Istituto di informatica e telematica, Pisa, tel. 050/3153479, email lorenzo.luconi@iit.cnr.it