Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 16 - 12 ott 2011
ISSN 2037-4801

Focus - Festival della Scienza di Genova  

Salute

Costruisci il tuo virus!

Dall'alto delle chiome degli alberi al mondo infinitamente piccolo dei virus. Per giovani e meno giovani appassionati di scienze naturali e biologiche, i ricercatori del Cnr allestiscono al Festival della Scienza di Genova due interessanti laboratori interattivi.

Il primo, rivolto ai ragazzi, ha il titolo ‘Le simmetrie dell'infinitamente piccolo' ed è a cura dell'Istituto di virologia vegetale (Ivv-Cnr): dal 22 ottobre al 1 novembre, presso la Biblioteca Universitaria di via Balbi 40. "I visitatori saranno trasportati nell'affascinante mondo dei virus grazie a modelli tridimensionali e al microscopio elettronico a trasmissione", spiega Piero Caciagli dell'Ivv-Cnr. "Una volta appresi i rudimenti della biochimica e imparato ad apprezzare le straordinarie simmetrie dell'aspetto di questi organismi, con le loro forme elicoidali, icosaedriche, dotate di rivestimento, semplici o straordinariamente complesse, i visitatori potranno costruire con le loro mani un nuovo modello di virus".

Il secondo laboratorio, ‘Foreste e legno, risorse rinnovabili e sostenibili se...', è a cura dell'Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree (Ivalsa): dal 22 ottobre al 1 novembre al Porto Antico, Calata Cattaneo 15. L'evento si inserisce tra quelli che al Festival celebrano l'Anno internazionale delle foreste. Scopo dell'iniziativa è introdurre i visitatori alla scienza del legno e al suo utilizzo consapevole. "Le foreste rappresentano una risorsa immensa per l'uomo e per il pianeta, e il legno che producono è una delle poche materie prime veramente rinnovabili", spiega Ilaria Santoni dell'Ivalsa-Cnr. "Cercheremo di spiegarne l'importanza per la salute del pianeta e di sensibilizzare il pubblico nei confronti delle specie arboree in via di estinzione".

Il Festival propone su queste tematiche anche un fitto programma di conferenze di approfondimento, tenute da illustri scienziati italiani e internazionali. Si parte il 25 ottobre, alle 16.00, presso l'Informagiovani di Piazza Matteotti, con ‘Vincenzo Tiberio, vero scopritore degli antibiotici'. Il 26 ottobre alle 15.30, a Palazzo Ducale presso la Sala del Maggior Consiglio, si tiene ‘Energia per l'astronave terra', una discussione tra Nicola Armaroli dell'Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività e Vincenzo Balzani dell'Università di Bologna.

Il 28 ottobre alle 15.00 si apre a Palazzo Ducale, nella Sala del Minor Consiglio, la conferenza ‘L'Antartide e la sua storia', che prosegue il 29 ottobre alle 11.00. ‘Il nuovo biologo: l'importanza della multidisciplinarietà', a cura di Daniela Corda dell'Istituto di biochimica delle proteine (Ibp), si terrà sempre il 28 alle 17.30 presso Informagiovani. Infine, lo stesso giorno alle 17.30, presso l'Aula Polivalente San Salvatore a Piazza Sarzano, si potranno ascoltare Ilaria Catapano ed Eugenio Sansosti dell'istituto per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente (Irea), che parleranno della ‘Terra sotto controllo'.

Claudio Barchesi

Fonte: Ilaria Santoni , Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree, Sesto Fiorentino, email isantoni@ivalsa.cnr.it

Fonte: Piero Caciagli , Istituto per la protezione sostenibile delle piante, tel. 011/3977927, email p.caciagli@ivv.cnr.it